Vai alla home di Parks.it

Zona Speciale di Conservazione Valli di San'Antonio

 
Carta d'identità
Cod. RN2000: IT2070017
Superficie: 4'160.49 ha
Province: BS
Istituzione: 2004
nome fotografia1
Disgelo nella conca del lago di Picol (2378 m sm), alta Val Brandet (foto di Elio Della Ferrera)
nome fotografia2
Un camoscio in alta Val Brandet. Sullo sfondo le cime della Valtellina (foto di Elio Della Ferrera)
nome fotografia3
Felci, Gymnocarpium dryopteris, e fioritura di viola gialla, Viola biflora, in un bosco coetaneo di abeti rossi in Val Brandet (foto di Elio Della Ferrera)

Il SIC è posto all'estremo lembo orientale delle Alpi Orobiche e comprende il bacino dei torrenti Val Brandet e Valle di Campovecchio e l'omonima Riserva Naturale Regionale.
Dal punto di vista geomorfologico, sono ben visibili i segni dell'attività esercitata dai ghiacciai, che hanno determinato il tipico profilo a "U" delle valli glaciali e modellato le rocce.
Il SIC annovera la presenza di ben 12 habitat di interesse comunitario. Tra i più significativi vanno menzionati: le torbiere (7140), caratterizzate dalla presenza di numerose Briofite, Ciperacee e Giuncacee, i prati da fieno (6520) in prossimità delle baite e dei casolari, e le formazioni erbose a Nardus (6230*), ricche in specie, dove le praterie sono state pascolate assiduamente nel corso del tempo e non sfalciate.
L'elevata diversità ambientale e l'ottimo stato di conservazione degli habitat naturali favoriscono la presenza di quasi tutti gli uccelli ed i mammiferi più rappresentativi delle Alpi italiane.
Dal punto di vista entomologico, tra le farfalle sono degne di nota 3 specie: il magnifico Apollo (Parnassius apollo), grande e robusta farfalla di montagna di colore bianco, la delicata Mnemosine (Parnassius mnemosyne), legata ai prati umidi e ai pascoli montani, e la più rara Maculinea arion. Un altro Lepidottero di notevole interesse, rinvenuto nel SIC, è il Grande Silvano (Limenitis populi), una delle più grandi farfalle diurne della fauna italiana.
Per quanto concerne la flora, in Val Brandet sono presenti specie rarissime, quali le orchidee Listera cordata e Corallorhiza trifida, e l'Aquilegia alpina dalla corolla azzurro intenso. In Val Campovecchio si segnala un'importante stazione di Montia fontana.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
Carta d'identità
Cod. RN2000: IT2070017
Superficie: 4'160.49 ha
Province: BS
Istituzione: 2004
Mostratevi online ai lettori di Parks.it
© 2022 - Comune di Corteno Golgi