Vai alla home di Parks.it

Zona Speciale di Conservazione Lago di Ragogna

Carta d'identità
Cod. RN2000: IT3320020
Superficie: 83,00 ha
Province: UD
  • La vegetazione idrofitica del lago di Ragogna (foto di ZSC Lago di Ragogna)
  •  (foto di ZSC Lago di Ragogna)

Il sito è importante perché tutela l'ambiente lacustre dell'unico lago intermorenico dell'anfiteatro del Tagliamento. Oltre agli habitat prettamente acquatici che conservano oltre a Nymphaea alba e Nuphar luteum l'unica stazione di Trapa natans si osserva una copiosa popolazione di Najas marina, presente in poche località regionali. Assieme agli habitat acquatici vi sono saliceti e boschi palustri ad ontano nero. Il sito comprende anche una parte maggiormente agricola che conserva però ancora lembi di prati da sfalcio e prati magri separati da siepi e boschetti a carpino bianco. Questo sito anche per la fauna risulta essere una rilevante zona umida posta nel contesto morenico friulano ed ospita differenti specie d'interesse comunitario. Il sito è importante per la presenza di Rana latastei e Triturs carnifex, anfibi inseriti nell'allegato II della Direttiva Habitat. Tra le specie avifaunistiche va segnalata la presenza in periodo riproduttivo di Alcedo atthis, Ixobrychus minutus e Lanius collurio; Le prime due entità frequentano gli ambienti prettamente acquatici del sito e le fasce vegetate attigue, mentre L. collurio è presente negli ambienti agricoli limitrofi. Per quanto concerne Milvus migrans, le informazioni recenti non consentono di confermare la riproduzione della specie nel sito. Tale fatto tuttavia può anche essere imputato a carenza d'indagini.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
Banner Locale per la promozione del territorio
© 2019 - Regione Friuli Venezia Giulia