Vai alla home di Parks.it

Zona Speciale di Conservazione Palude Moretto

Carta d'identità
Cod. RN2000: IT3320027
Superficie: 39,00 ha
Province: UD
  •  (foto di Stefano Zanini)

Uno degli ultimi lembi di zone umide della pianura friulana

Questo sito si colloca nel contesto delle risorgive della pianura friulana e svolge un ruolo importante in termini di connessione ecologica. Infatti rappresenta uno dei lembi residui, anche se molto degradato, di torbiere basse alcaline accompagnate però da superfici significative di boschi allagati (91E0). Questo sito è importante anche per alcune specie meno mobili come Rana di Lataste  (Rana latastei) e Tritone crestato italiano (Triturus carnifex), anfibi inseriti nell'allegato II della Direttiva Habitat. Tra le specie avifaunistiche va segnalata la presenza in periodo riproduttivo di Martin pescatore (Alcedo atthis), Tarabusino (Ixobrychus minutus) e Averla piccola (Lanius collurio). Recentemente si è assistito ad un aumento delle osservazioni di Marangone minore (Phalacrocorax pygmeus), entità in incremento in tutta l'Italia nord orientale. Gli ambienti più aperti ed i lembi relitti di torbiera ospitano individui di Albanella reale (Circus cyaneus) e Albanella minore (Circus pygargus) in fase di alimentazione.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
Banner Locale per la promozione del territorio
© 2019 - Regione Friuli Venezia Giulia