Vai alla home di Parks.it

Sito d'Interesse Comunitario Area marina di Miramare

Carta d'identità
Cod. RN2000: IT3340007
Superficie: 25,00 ha
Superficie a mare: 99,00 ha
Province: TS
  •  (foto di SIC Area marina di Miramare)
  •  (foto di SIC Area marina di Miramare)
  •  (foto di SIC Area marina di Miramare)

Habitat per l'aggregazione e la riproduzione di numerose popolazioni ittiche

La totalità dell'area indicata, in quanto zona di protezione integrale denominata Area marina protetta di Miramare, è circondata da una fascia esterna di protezione parziale (divieto di pesca, tranne che da terra) istituita nel 1994. In precedenza (dal 1973 al 1986) la superficie è sempre stata gestita come una zona di protezione integrale, con divieto di accesso tranne che per le attività di visita subacquea, a regime contingentato. Nel 1979 l'area marina protetta di Miramare viene inserita nella directory degli ambiti di tutela UNESCO-MAB "Man and the Biosphere" con l'inserimento nell'elenco delle singole specie di: - Triglia di fango (Mullus barbatus); Questa specie frequenta fondi sabbiosi e fangosi a profondità comprese tra pochi centimetri e alcune centinaia di metri di profondità. Di solito in acque molto basse, quali quelle presenti in ampie porzioni dell'area marina protetta "Miramare" si incontrano adulti in periodo riproduttivo. - Pavonia (Padina pavonia), Halopteris scoparia, Dictyota dichotoma; Alghe brune della fascia infralitorale diffuse prevalentemente nella zona del Bagno Ducale, sono presenti lungo tutta la fascia protetta. - Acetabularia acetabulum; Alga verde rappresentata in limitate estensioni sui 2-3 metri di profondità nelle rocce e ciottoli del Bagno Ducale e lungo la scogliera del Castello. - Hypnea musciformis; Presente durante la tarda estate a profondità di 8-9 metri e si presenta occasionalmente con alcuni talli sui substrati duri che interrompono il fondale sabbioso al largo del Bagno Ducale. - Zostera noltii (Nanozostera noltii); Forma prati residui di areali misti con altre fanerogame marine che sono attualmente in fase di estensione in prossimità della zona delle ex-scuderie occupando la profondità di 3-4 metri. Per quel che riguarda i molluschi marini si segnala la presenza di Nacchera (Pinna nobilis) e Dattero di mare (Litophaga litophaga).

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
Banner Locale per la promozione del territorio
© 2019 - Regione Friuli Venezia Giulia