Vai alla home di Parks.it
 

Dal 4 all'8 aprile la scuola di turismo ambientale - Speciale AMP Torre del Cerrano: accoglienza, green management e comunicazione

(Pineto-Silvi, 01 Apr 22) La grande partecipazione degli operatori del settore ricettivo e balneare, di Pineto e Silvi, ha fatto terminare in poche ore i posti disponibili per il corso formativo ASTA - Speciale Area Marina Protetta Torre del Cerrano dedicato al "Turismo sostenibile nelle aree protette: accoglienza, green management e comunicazione", che inizierà, in presenza, il 4 aprile 2022, dalle ore 9, nel Centro Polifunzionale di Pineto. Questo nuovo appuntamento con ASTA vede l'Area Marina Protetta Torre del Cerrano pronta a diventare un laboratorio all'avanguardia per la promozione del turismo sostenibile in Abruzzo. Un piano formativo per la qualificazione in chiave ambientale dell'offerta turistica, anche in linea con la prossima candidatura alla Fase II della Carta Europea del Turismo Sostenibile, utile a consolidare il marchio di qualità turistica ambientale degli "Amici del Parco".

La proposta di formazione prevede un primo corso residenziale dal 4 al 8 aprile 2022, che analizza i temi della sostenibilità delle imprese turistiche. Al centro della formazione i temi della caratterizzazione ambientale delle strutture ricettive con approfondimenti su come progettare, ridurre l'impatto delle plastiche, realizzare e comunicare eco-eventi nella realtà territoriale dell'Area Marina Protetta. Attraverso il racconto delle più interessanti esperienze del settore e delle migliori case history di imprese, associazioni e istituzioni, si vogliono coinvolgere gli operatori locali in grado di favorire sviluppo e integrazione delle buone pratiche del turismo. Il corso potrà diventare un valido strumento anche per azioni di marketing territoriale e saprà incidere sulle imprese turistico ricettive, affinché possano fare scelte consapevoli per ridurre il loro impatto ambientale, per promuovere l'adozione di criteri di sostenibilità attraverso un'attenta gestione e un'opportuna formazione del personale. Per favorire, infine, anche l'adozione di buone pratiche di accessibilità e inclusione i percorsi saranno pensati nell'ottica di consolidare la collaborazione con gli operatori locali che già collaborano con l'AMP direttamente o indirettamente per una corretta fruizione del territorio attraverso la condivisione di buone prassi volte alla tutela ambientale e culturale del territorio.

Nella prima giornata del corso ci saranno i saluti istituzionali di: Fabiano Aretusi, presidente dell'AMP Torre del Cerrano; Robert Verrocchio, Sindaco di Pineto, Andrea Scordella, Sindaco di Silvi; Daniele D'Amario, Assessore al Turismo della Regione Abruzzo; Giuseppe Di Marco, Presidente di Legambiente Abruzzo; Stefano Cianciotta, Presidente di Abruzzo Sviluppo Spa; Antonella Ballone, Presidente della Camera di Commercio del Gran Sasso; Gianluca Grimi, Presidente di Assoturismo Abruzzo; Daniele Erasmi, Presidente di Confesercenti Abruzzo; Sebastiano Venneri, Presidente di Vivitalia e Dino Mastrocola, Rettore dell'Università degli Studi di Teramo.

Nel corso della settimana si alterneranno i docenti: Paola Fagioli, responsabile etichetta ecologica Legambiente Turismo; Angelo Gentili, responsabile nazionale Legambiente Turismo e Festambiente; Federica Barbera, dell'Ufficio Aree Protette e Biodiversità di Legambiente e Stefano Di Marco, responsabile dell'Ufficio Progetti di Legambiente. Il corso avrà un approccio fortemente esperienziale. Sono in programma dei laboratori pratici, come, ad esempio, la pulizia della spiaggia e test di monitoraggio dei rifiuti che si svolgerà lunedì 4 aprile. Le testimonianze e le buone pratiche da altri territori avranno voce ogni giorno con interventi e collegamenti esterni. Le esperienze diventeranno quindi oggetto di rielaborazione teorica e le docenze in aula permetteranno di affrontare i temi legati alla governance dei territori e alla costruzione e promo-commercializzazione dei prodotti di turismo ambientale legando in questo modo l'esperienza alla teoria e viceversa.

"Siamo felici dell'ottima partecipazione che c'è stata in termini di iscrizioni e che ha coinvolto tanti operatori della ricettività alberghiera, extra alberghiera e balneare - commenta il Presidente dell'AMP Torre del Cerrano, Fabiano Aretusi, - si tratta infatti di una grande opportunità per gli operatori del nostro territorio e per l'AMP in generale. Ringrazio gli organizzatori e quanti parteciperanno sia come relatori che come pubblico".

Dal 4 all'8 aprile la scuola di turismo ambientale - Speciale AMP Torre del Cerrano: accoglienza, green management e comunicazione
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Consorzio di Gestione dell'Area Marina Protetta Torre del Cerrano