Vai alla home di Parks.it

Area Marina Protetta Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre

www.areamarinasinis.it

Soddisfazione dell'AMP e del Corpo Forestale di V.A. della Sardegna per l'attività formativa in materia di pesca marittima e di area marina protetta

(Cabras, 02 Apr 13) Si è conclusa con successo lo scorso 23 marzo l'attività formativa e di aggiornamento in materia di pesca marittima e di area marina protetta rivolta al personale del Corpo Forestale di Vigilanza Ambiente della Regione Sardegna operante nelle aree costiere della provincia di Oristano.

L'iniziativa è stata organizzata dall'Area Marina Protetta con la collaborazione dell'Istituto per l'Ambiente Marino e Costiero del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Torregrande, d'intesa con il Servizio Territoriale dell'Ispettorato Ripartimentale di Oristano del Corpo Forestale di V.A. della Sardegna (STIR), con il quale nel 2012 l'Ente Gestore dell'Area Marina Protetta ha sottoscritto un Protocollo di Intesa per la collaborazione nell'attività di sorveglianza nell'area marina protetta.

L'attività di aggiornamento, avviata alla fine dello scorso autunno, ha consentito l'aggiornamento di circa 80 operatori tra Ufficiali, Sottoufficiali, Assistenti e Agenti del Corpo Forestale che operano principalmente nell'area costiera della giurisdizione, ma vi hanno preso parte anche alcune unità del Nucleo Investigativo e dell'Ispettorato Ripartimentale, attraverso 15 incontri, cinque per ciascuno dei tre gruppi in cui è stato suddiviso il personale coinvolto.

D'intesa con lo STIR di Oristano e l'IAMC-CNR sono state trattate tematiche di notevole interesse per l'attività di servizio del Corpo Forestale, tra le quali, le Aree Protette in Italia e l'AMP del Sinis, gli habitat e le specie protette (Patella ferruginea, Pinna nobilis, Posidonia oceanica, il riccio di mare,…), La gestione del prelievo del riccio di mare, Il regolamento di organizzazione e di esecuzione dell'Area Marina Protetta, la pesca professionale e la principale normativa di riferimento, che hanno consentito un efficace momento di scambio informativo e formativo tra il personale partecipante ed il competente personale docente dell'AMP (Dott. Massaro Giorgio) e dell'IAMC-CNR (Dott.ssa Stefania Coppa, Dott. Andrea De Lucia e Dott. Andrea Camedda).

Il Direttore dell'Ispettorato Forestale, giudicando di grande interesse la proposta di collaborazione degli specialisti dell'AMP e del CNR, al fine di consentire l'aggiornamento continuo su temi di particolare rilievo per gli operatori del Corpo Forestale addetti alle attività di prevenzione e controllo nell'Area Marina protetta, ha accolto con favore l'opportunità, consentendo la massima presenza del proprio personale.

«La complessa e diversificata gestione dell'AMP - sottolineano il Presidente Carrus ed il Direttore Mascia - richiede un'intensa opera di relazione con tutti i soggetti istituzionali che a diverso titolo concorrono alla tutela e alla valorizzazione dell'AMP, compreso il Corpo Forestale di V.A. della Sardegna con il quale da anni è in atto una proficua collaborazione formalizzata con il Protocollo di Intesa del 2012. L'iniziativa che si è appena conclusa quindi rappresenta una tappa importante del percorso che vede i due Enti operare assieme per garantire il rispetto delle regole poste a presidio della tutela degli habitat e delle specie protette dell'AMP».

«L'apprezzamento manifestato dal personale del Corpo Forestale ed i ringraziamenti pervenuti dallo STIR di Oristano per la nostra disponibilità - prosegue il Presidente Carrus - è un riconoscimento che ci gratifica e ci esorta a proseguire lungo la direzione tracciata che in futuro potrà certamente arricchirsi di altre valide iniziative».
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Comune di Cabras