xxx








xxx

“I parchi ripartiranno prima”, una riflessione del presidente di Federparchi sul ruolo delle aree protette a fine emergenza

Molti hanno definito la situazione che stiamo vivendo attualmente una guerra. Effettivamente ci sono delle similitudini, il numero ingente di morti, i feriti che in questo caso sono i malati da curare e le conseguenze economiche sul paese. Oggi si può aiutare chi sta in prima linea come il personale sanitario a tutti i livelli e le istituzioni facendo una sola cosa: stando a casa. Poi però ci sarà un domani e, come in tutti i dopoguerra, ci sarà da ricostruire e far ripartire il paese. Li potremo sicuramente tutti dare il nostro contributo, compresi noi che lavoriamo nelle aree protette. In questo periodo i parch...
Riunione Direttivo Federparchi in videoconferenza
10 Apr -   Approvazione del bilancio consuntivo e rinvio dell’assemblea dei soci, sono ...
Nota esplicativa sulla sospensione dei termini procedimentali per gli Enti parco...
9 Apr - La nota in allegato ha lo scopo di illustrare il tema specifico della sospensione dei term...
Ministero Ambiente anticipa risorse alle AMP, l’apprezzamento di Federparchi
9 Apr -   “Esprimo soddisfazione ed apprezzamento per la decisione del Ministero dell&...
Consiglio direttivo Federparchi convocato giovedi’ 9 su Zoom
6 Apr -   Giovedì 9 aprile, alle ore 10.30 è convocato il Consiglio Direttivo ...
Rinviato a gennaio 2021 il Congresso Mondiale della IUCN previsto per giugno
3 Apr - Doveva essere un momento cruciale di analisi e proposte  per la tutela della biodiver...
La solidarietà di Europarc Federation ai soci per l'emergenza sanitaria in atto
3 Apr - La Federazione Europea delle aree protette ha inviato una lettera di solidarietà ri...
IUCN
Versione ItalianaEnglish VersionDeutsche ÜbersetzungVersion française
La newsletter di Federparchi
Il notiziario mensile sulla tua mailbox:

La mailinglist di Federpachi
Le news sulla tua mailbox:

© 1995/2020 - Federparchi - Via Nazionale 230 - 00184 Roma - p.iva 02623250400