xxx








xxx

In Campania, a Contursi, si parla di Fondi europei e di economie nelle aree protette

Un focus voluto da Regione, Federparchi ed Ente Riserve naturali regionali ‘Foce Sele Tanagro’ e ‘Monti Eremita Marzano’

1 Marzo 2017

Un focus che vedrà impegnati relatori ed esperti per presentare le fonti di finanziamento e le opportunità derivanti dai Fondi europei. Obiettivo: condividere le buone pratiche che parchi e riserve naturali hanno messo in campo con le loro azioni negli ultimi anni. Venerdì 3 marzo è in programma a Contursi Terme, in provincia di Salerno, un convegno dal titolo "Fondi europei 2014 - 2020, le opportunità per le Aree naturali protette". Il convegno, patrocinato dalla Regione Campania e da Federparchi, si svolgerà presso l'auditorium delle Terme Tufaro, sede dell'Ente Riserve naturali regionali ‘Foce Sele Tanagro’ e ‘Monti Eremita Marzano’. 

L'ENTE RISERVE - “Si può fare, si può realizzare sviluppo con un occhio attento all’ambiente, curandolo, tutelandolo – dice la commissaria dell’Ente riserve naturali ‘Foce Sele-Tanagro’ e ‘Monti Eremita Marzano’, Maria Gabriela Alfano – questa iniziativa, rivolta a Comuni, professionisti, ambientalisti, punta ad essere un momento di confronto e conoscenza degli strumenti che esistono e che non sempre sono utilizzati. Come Ente Riserva ci poniamo quale trait d’union tra il territorio e chi ha il compito di proporre azioni di sviluppo, creando quella filiera anche istituzionale perché i processi siano gestiti creando economia nel rispetto delle nostre risorse naturali”.

I FONDI - Le difficoltà che troppo spesso caratterizzano la tutela dell’ambiente derivano in larga parte dalla mancanza di conoscenza delle opportunità che invece molti strumenti forniscono per puntare allo sviluppo sostenibile. Un cambio di cultura che l’Ente Riserve metterà sul tavolo proprio durante il convegno, finalizzato a presentare fonti di finanziamento come POR- FESR, INTERREG, PSR e LIFE.

IL PROGRAMMA - A discutere di questi temi interverrà l’assessore regionale ai Fondi Europei, Serena Angioli. Dopo i saluti del sindaco di Contursi Terme Alfonso Forlenza, introdurranno i temi proposti la presidente dell’Ente Riserve, Maria Gabriella Alfano e il Presidente del Parco del Cilento Vallo di Diano ed Alburni Tommaso Pellegrino. Quindi le relazioni degli esperti: Federico Benvenuti, del Ministero dell’Ambiente, che si soffermerà sui contenti e le opportunità offerte dal programma Life; il direttore generale delle Politiche Agricole Filippo Diasco, che interverrà sui Psr; la responsabile dell’area Programmazione risorse della Regione, Maria Teresa Di Mattia, che relazionerà sull’impatto che hanno i Por Fers sulle aree protette, dall’esperienza del 2017-2013 alle opportunità del nuovo ciclo; infine, Raimondo Santacroce, responsabile dell’Ufficio parchi della Regione Campania, su fondi comunitari per le aree protette, criticità e prospettive. Nel pomeriggio, invece, toccherà a Luca Santarossa e Giovanni Antelmi, di Federparchi, presentere le buone pratiche messe in campo con alcuni programmi di intervento; Antonio Catone, della Commissione consultiva dell’Ente riserve presenterà infine i progetti nell’area naturale Sele–Tanagro, mentre l’assessore all’ambiente del Comune di Contursi Antonio Briscione relazionerà sulle proposte di Life in ambito fluviale. Concluderà la giornata Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi.

IUCN
Versione ItalianaEnglish VersionDeutsche ÜbersetzungVersion française
La newsletter di Federparchi

© 1995/2018 - Federparchi - Via Nazionale 230 - 00184 Roma - p.iva 02623250400