xxx








xxx

Sammuri replica a Spinetti (Aigae): "Hanno rifiutato ogni incontro con Federparchi".

"Mi attaccano sul Parco dell'Arcipelago, ma i numeri dicono un'altra cosa"

31 Maggio 2017

"L’AIGAE è la più importante associazione di guide ambientali in Italia ed è anche socia di Federparchi. Per questo motivo dispiace apprendere che la stessa associazione avrebbe presentato "una proposta di emendamento" (a chi?) dopo aver rifiutato nei mesi scorsi di incontrarsi con la Federparchi per concordare una posizione comune sull'argomento.

   Per quanto riguarda l'emendamento in questione la nostra valutazione è opposta a quella di AIGAE. Secondo noi, infatti, il testo approvato fa semplicemente chiarezza su cose già possibili con la normativa vigente, evitando proprio quello che Spinetti (il leader dell’AIGAE) adombra come una possibilità, e cioè il frequente ricorso ai tribunali. In particolare sparisce il termine "esclusivo" per le guide ufficiali del parco, il che dovrebbe essere salutato con favore da Spinetti, visto l'apparente contrasto proprio con la legge 4 del 2013.

  La specificazione di percorsi che il parco può riservarsi di gestire direttamente, proprio come ricorda Spinetti, è una cosa che già avviene oggi e quindi il testo approvato rende solo la norma più chiara.

Peraltro, visto che, come ricorda Spinetti, i parchi italiani, salvo rarissime eccezioni, non hanno guide tra i loro dipendenti, il gestire direttamente vuol dire, come dice la norma, farlo attraverso l'affidamento a guide parco.

   Sono inoltre stupito che un'associazione che rappresenta le guide giudichi negativamente quanto fatto nell'Arcipelago Toscano, parco di cui sono presidente, parlando di competizione. Nel parco nazionale ci sono 375 km di sentieri e il parco se ne è riservata la gestione di 14 (pari al 3,7% del totale), oltre che due strutture storiche, la villa romana di Giannutri e la fortezza del Volterraio. Parlare di concorrenza alle guide è improprio. Eventualmente la concorrenza viene fatta a chi lucra sul loro lavoro. Per il 2017 il parco ha commissionato circa 1000 giornate/guida con un investimento complessivo di oltre 150mila euro. Le guide, quindi, ci rimettono poco. Hanno delle giornate di lavoro retribuite e oltre il 96% del parco per sviluppare le proprie attività imprenditoriali. Mi aspettavo piuttosto che l'AIGAE chiedesse a tutti i parchi nazionali italiani di stanziare risorse per affidare 1000 giornate di lavoro per le guide. Mi viene da pensare che le guide che operano in altri parchi ne sarebbero contente…”

Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi Europarc Italia

IUCN
Versione ItalianaEnglish VersionDeutsche ÜbersetzungVersion française
La newsletter di Federparchi

© 1995/2017 - Federparchi - Via Nazionale 230 - 00184 Roma - p.iva 02623250400