Newsletter di Federparchi
 Maggio 2012
Foto Primo Piano Editoriale

Il Congresso di Federparchi, un'occasione per discutere del futuro dei parchi italiani

Un'occasione per incontrarsi, per riflettere insieme sul futuro dei parchi e delle aree protette italiane. Il settimo Congresso di Federparchi – Europarc Italia, che si terrà ad Alberese, nel Parco regionale della Maremma, dal 29 maggio al 2 giugno, sarà un appuntamento fondamentale. Una delle tappe più importanti nel percorso che da oltre venti anni la nostra associazione sta tracciando, con l'obiettivo di promuovere la creazione e la tutela di un sistema nazionale delle aree protette, favorire la conservazione e la corretta valorizzazione dell'ambiente naturale e del paesaggio, rispettandone i valori storici, culturali e sociali.Federparchi guarda al Congresso come a un passaggio cruciale per il destino dei parchi nazionali e regionali, delle aree marine protette e delle riserve nat...Leggi tutto

Indice

   
   

Progetto "Vividaria", il 24 maggio le premiazioni all'hotel Domus Romana di Roma

Institut Klorane e Federparchi premiano le classi vincitrici del concorso "Piante amiche: Energia e stili di vita"

Institut Klorane, fondazione d'impresa senza fini di lucro fortemente impegnata nella protezione e il corretto utilizzo del patrimonio vegetale, e Federparchi - Europarc Italia, giovedì 24 maggio, in occasione della “Giornata delle Aree protette”, premieranno le classi vincitrici del concorso “Piante amiche: Energia e stili di vita” del progetto di educazione ambientale “Vividaria”. Sviluppato congiuntamente da Institut Klorane e Federparchi e arrivato alla sua quinta edizione, il progetto ha interessato 500 classi delle scuole elementari italiane, educando oltre 10 mila bambini sul ruolo fondamentale svolto dalle piante nel mantenimento degli equilibri climatici e della salute dell'atmosfera.

La premiazione, a cui parteciperanno i giurati di Federparchi e Institut Klorane, che hanno ricevuto e valutato numerosi elaborati provenienti dalle scuole di tutta Italia, si terrà alle 11.30 presso l'hotel Domus Romana in via delle Quattro Fontane 113 a Roma. Le classi vincitrici si aggiudicheranno un'escursione guidata in una delle aree protette della regione di provenienza.

Di seguito l'elenco delle scuole vincitrici:

Istituto comprensivo Bagni di Lucca (Bagni di Lucca - LU)
Istituto comprensivo Luca della Robbia (Appignano - MC)
Primo circolo di Voghera (Voghera - PV)
Scuola S. Domenico Savio (Barletta - BT)
Direzione didattica di Parabiago (Parabiago - MI)
Direzione didattica 16° circolo “Europa” (Taranto)
Direzione didattica Gianni Rodari (Vieste - FG)
Istituto comprensivo di Villanova (Villanova d'Asti - AT)
Istituto comprensivo Giovanni Pascoli (Urbino - PU)
Circolo didattico Cesare Battisti (Recanati - MC)

Per informazioni contattare la dottoressa Maria Villani (tel. 0651604940; e-mail: promozione.federparchi@parks.it)

   

Sempre più aree italiane aderiscono alla Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree Protette

Il 15 giugno Federparchi ospiterà nella sua sede di Roma i membri del Comitato di Valutazione di Europarc, che deciderà sull'assegnazione della CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree Protette) ai parchi e alle aree protette europee che ne hanno fatto richiesta per il 2012. E, per sottolineare l'importanza che la CETS ha per Federparchi, il 29 maggio, in occasione del Congresso nazionale organizzato ad Alberese nel parco regionale della Maremma, si terrà un seminario proprio sulla Carta Europea del Turismo Sostenibile.

Nel loro lungo tour europeo, i verificatori di Europarc hanno avuto l'occasione di visitare  diversi parchi italiani affiliati a Federparchi per esaminare la qualità del lavoro svolto per ottenere la CETS. In attesa del risultato finale ci sono la Riserva Regionale di Monte Rufeno, il Parco Regionale dei Colli Euganei, nonché le sei aree protette che compongono il Sistema dei Parchi del Salento e il Parco Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo, che hanno avviato il processo grazie all’impegno e ai finanziamenti della Regione Puglia.

Come previsto dalla metodologia CETS, i parchi, con il supporto tecnico di Federparchi, hanno istituito e gestito dei forum in cui sono stati coinvolti, oltre alle istituzioni locali, gli operatori turistici e agrituristici, le associazioni culturali e ambientaliste e le cooperative che erogano servizi turistici. I verificatori di Europarc hanno passato alcuni giorni in ogni area, incontrando anche i soggetti produttivi che lavorano nell'area del parco, dai titolari delle masserie a quelli delle strutture agrituristiche, passando per i gestori degli stabilimenti balneari, e tanti altri: una biodiversità umana, promossa da persone accomunate da un profondissimo amore per la propria terra. Poi, l'esplorazione delle meraviglie naturali e culturali di ogni parco. Ora, l’auspicio è che anche questi parchi possano rientrare tra le 100 aree protette certificate in tutta Europa.

   

Cogne, siglato accordo tra Federparchi e Drogherie Digitali

Fotobook “verdi”: per un ricordo indelebile e per preservare e promuovere la biodiversità. Dall'accordo stretto tra Federparchi e Drogheria Digitale a Cogne, in occasione dell'assemblea che Federparchi ha tenuto nel parco nazionale del Gran Paradiso il 27 aprile scorso, ecco una risorsa in più per i parchi associati e i loro visitatori. Ognuno dei parchi e delle aree protette che aderirà all'iniziativa sarà dotato di un'applicazione che permetterà ai turisti di creare fotobook e personalizzarli con i propri scatti. Così i visitatori potranno unire i ricordi personali alle foto più suggestive scelte dal parco, per poi ricevere le stampe direttamente a casa.

E ogni parco che aderirà all'iniziativa avrà l'occasione di aiutare Federparchi a finanziare azioni di salvaguardia della biodiversità italiana. Infatti, per ogni fotobook, fotocalendario o poster stampato su tela, una quota dei proventi sarà destinata al Fondo italiano per la Biodiversità. Ogni associato a Federparchi, quindi, oltre a contribuire alla creazione di un prodotto unico per il visitatore, immetterà nel sistema delle aree protette fondi utili al mantenimento di una causa che interessa ogni parco.

Per aderire al progetto, basta compilare il form online su www.drogheriadigitale.com oppure inviare una mail a info@drogheriadigitale.com. Per ulteriori informazioni sull'iniziativa, contattare la dottoressa Maria Villani (tel. 06/51604928, email promozione.federparchi@parks.it).

   

"Biolage ama l'olio" e sceglie quello del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere

Matrix Biolage sceglie l'olio del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere. Nel progetto realizzato con Federparchi – Europarc Italia, “Biolage ama l'olio”, l'azienda leader nella cura dei capelli e divisione del gruppo L'Oreal, si impegna a far conoscere e apprezzare ai propri clienti la qualità dell'olio prodotto nel parco. Matrix Biolage ha scelto questo importante progetto perché ha da poco presentato “Exquisite Oil”, un trattamento per capelli ottenuto dalla Moringa Oleifera, una pianta  cresce in Oriente e in molti paesi tropicali. Ma con semi dalle proprietà molto simili all'olio di oliva nostrano. Proprio per questa affinità, Biolage ha deciso di dar vita al progetto per la tutela e la valorizzazione degli oliveti pugliesi.

Orgoglio del territorio pugliese, gli olivi secolari del parco producono pregiato olio extravergine di oliva biologico certificato monovarietale “Ogliarola salentina”. Alcuni degli esemplari dal quale si ricava il prezioso prodotto sono antichissimi, veri e propri esempi di archeologia botanica. Piante straordinarie: alcune tra le più antiche, nonostante un'età stimata in circa 2.500-3.000 anni, sono ancora produttive. Riescono, inoltre, a ridurre l'effetto serra, assorbendo grandi quantità di anidride carbonica e a preservare la biodiversità locale: tante le specie erbacee e di fauna vertebrata (uccelli e pipistrelli) e invertebrata che vivono all'interno dei tronchi degli esemplari millenari.

«Gli olivi secolari della Puglia ed il loro olio extravergine d’oliva – ha ricordato Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi-Europarc Italia - possono essere considerati a pieno titolo parte del nostro patrimonio nazionale e come tali meritano di essere valorizzati e tutelati. D’altra parte fra i valori a cui ci ispiriamo c’è anche quello di favorire la conservazione e la corretta valorizzazione e promozione del patrimonio naturalistico, della diversità ambientale e del paesaggio. Elementi, questi, presenti in tutti i parchi aderenti al nostro network. La collaborazione con partner che, come Matrix Biolage, sono in sintonia con questi nostri obiettivi – ha concluso il presidente - ci permette di perseguirli con più dinamismo e maggiori possibilità di azione».

   

"Learn to Lead": un corso per acquisire le doti del leader nel Centro Studi Valerio Giacomini a Pisa

Federparchi – Europarc Italia, con la collaborazione tecnica di Entropy Knowledge Network, ha tenuto il corso di formazione “Learn to Lead”, dedicato allo sviluppo delle competenze di leadership. Le lezioni hanno seguito un approccio che ha richiesto lo svolgimento di attività all'aperto, tenute presso il Centro Studi Valerio Giacomini, nel Parco Regionale di Migliarino - San Rossore - Massaciuccoli, a Pisa.

Con il ciclo di lezioni Federparchi ha contribuito alla formazione dei dirigenti delle aree protette, con un'iniziativa capace di mettere in evidenza l'importanza della gestione delle persone come leva di qualità e sviluppo dell'organizzazione e fornendo una “palestra” per esercitare e potenziare le doti di leadership dei partecipanti.

Il corso aveva per obiettivo il rinnovamento dei vecchi modelli che concepivano la leadership in maniera quasi 'eroica', interpretandola come una dote innata e quindi non modificabile. Oggi, invece, cosa si intende per leadership? La capacità di assumersi la responsabilità degli obiettivi, di gestire le persone, di favorire l'innovazione e la crescita, di dialogare con l'ambiente esterno in cui una organizzazione è inserita.

In questa luce il percorso formativo “Learn to lead” ha rappresentato un momento di sensibilizzazione rispetto all'importanza della leadership e, più in particolare, un'occasione per mettere in evidenza l'impatto che tale caratteristica esercita sulla qualità e sull'efficacia del lavoro. Il progetto formativo ha puntato inoltre ad introdurre modelli e strumenti in grado di potenziare la capacità dei partecipanti di esercitare le proprie doti di leadership.

   

Il Congresso di Federparchi, un'occasione per discutere del futuro dei parchi italiani

Appuntamento ad Alberese, nel Parco regionale della Maremma, dal 29 al 2 giugno

Un'occasione per incontrarsi, per riflettere insieme sul futuro dei parchi e delle aree protette italiane. Il settimo Congresso di Federparchi – Europarc Italia, che si terrà ad Alberese, nel Parco regionale della Maremma, dal 29 maggio al 2 giugno, sarà un appuntamento fondamentale. Una delle tappe più importanti nel percorso che da oltre venti anni la nostra associazione sta tracciando, con l'obiettivo di promuovere la creazione e la tutela di un sistema nazionale delle aree protette, favorire la conservazione e la corretta valorizzazione dell'ambiente naturale e del paesaggio, rispettandone i valori storici, culturali e sociali.

Federparchi guarda al Congresso come a un passaggio cruciale per il destino dei parchi nazionali e regionali, delle aree marine protette e delle riserve naturali regionali e statali d'Italia. Soggetti che possono e devono poter far sentire sempre di più la loro voce, in particolar modo durante un periodo di crisi sociale ed economica come quello che sta vivendo il nostro Paese. Sarà, quindi, un momento straordinario in cui si avrà la possibilità di mettere insieme e confrontare contributi, pratiche, idee  e proposte di centinaia di amministratori, tecnici e studiosi, ma anche di operatori e preziosi volontari.

Sul sito ufficiale dell'associazione (www.federparchi.it) si possono consultare il programma dei lavori e il documento congressuale e sono disponibili informazioni sulla sistemazione alberghiera per i partecipanti.

   
Federparchi Federparchi - Europarc Italia
Via Nazionale 230 - 00184 Roma
Tel. +39 06 51604940
Fax +39 06 5138400
www.federparchi.it
segreteria.federparchi@parks.it
Archivio Newsletter - Iscrizioni e cancellazioni