xxx






xxx

Calendario delle iniziative

Expo e territori

Dalla tutela della Biodiversità le produzioni di qualità dei cibi italiani
Expo e territori è un'iniziativa per conoscere da vicino le eccellenze agroalimentari italiane. E' un viaggio alla scoperta dei luoghi di produzione, del patrimonio culturale e paesaggistico, delle tradizioni e dell'ospitalità italiana.

Expo 2015 - Biodiversity Park

Il padiglione Biodiversity Park è l'area Tematica di Expo dedicata alla biodiversità curata dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Lo spazio permanente, gestito da Federparchi per l'intero periodo di Expo, darà l'opportunità  ai 23 Parchi Nazionali e alle 30 Aree Marine Protette di partecipare direttamente anche con il proprio materiale informativo.


Gli incontri al Teatro della Terra

  • 12/06/2015 - ore 10.00 - 14.00
    L'ecoturismo in supporto della resilienza degli ecosistemi: l'esperienza di successo del progetto "Mediterranean Experience of Eco-Tourism" (MEET)

    Come descritto nel 7° Piano d'Azione per l'Ambiente dell'Unione Europea, la politica di conservazione deve orientarsi ad accrescere la resilienza degli ecosistemi, ovvero la loro capacità di resistere agli stress esterni mantenendo le caratteristiche peculiari. Le attività umane sono il principale fattore di minaccia alla resilienza, ed in un'area protetta il turismo è forse la principale minaccia. Il convegno mira ad evidenziare come le esperienze concrete di ecoturismo nel Mediterraneo stanno dimostrando come questa pressione possa invece diventare un fattore di supporto alla strategia di tutela attiva della biodiversità.
  • 4/07/2015 - ore 10.00 - 14.00
    Green List IUCN uno strumento per la valutazione di efficacia per la conservazione della Biodiversità

    L'approccio IUCN Green List, applicazione, opportunità e prospettive a scala Europea ed internazionale. Ognuno dei partecipanti presenterà la propria esperienza e le future prospettive di collaborazione. L'evento sarà articolato in una prima parte di interventi delle situazione nelle diverse realtà ed una seconda sotto forma di tavola rotonda fra i partecipanti con interventi dalla platea.
  • 28/08/2015 Ore: 16.00/20.00
    La Pesca Sostenibile in Europa e nel Mondo, esperienze e prospettive per la co-gestione delle risorse del mare

    La creazione delle Aree Marine Protette ha determinato un passaggio fondamentale per la salvaguardia ambientale in Italia. Con la loro istituzione infatti esse assumono un ruolo importante per la conservazione dell'ambiente marino e costiero oltre che per la salvaguardia di un patrimonio di culture e tradizioni di molte comunità costiere anche attraverso la valorizzazione delle attività tradizionali. Fra i loro compiti c'è poi quello di promuovere una gestione sostenibile delle aree e delle risorse biologiche creando contemporaneamente opportunità di sviluppo socio-economico compatibile. Infine possono essere un laboratorio ideale per la sperimentazione di una gestione integrata della fascia costiera. L'evento sarà articolato in una prima parte di interventi delle situazione nelle diverse realtà ed una seconda sotto forma di tavola rotonda fra i partecipanti con interventi dalla platea.
    PDF Scarica il programma - italiano
    PDF Scarica il programma - inglese
    Iscrizioni>>
  • 09/09/2015 - ore 10.00 - 14.00
    La Carta Europea Turismo Sostenibile nelle Aree Protette, uno strumento e una certificazione per la tutela della natura e per lo sviluppo del territorio

    Il seminario sarà l'occasione per far conoscere la CETS e i parchi certificati al pubblico dell'Expo e parlare dell'evoluzione dello strumento rispetto alle nuove sfide e prospettive a scala italiana, europea ed internazionale, anche alla luce dei risultati dell'incontro europeo della rete CETS in Portogallo del maggio 2015.
    PDF Scarica il programma (169Kb)
    Iscrizioni>>
  • 28/09/2015 - ore 10.00/14.00
    Un mare a Denominazione d'Origine Protetta

    Storie di alici e altri prodotti dalle buone pratiche delle aree marine protette
  • 02/10/2015 - ore 10.30/13.30
    Un progetto per le montagne del Mediterraneo

    A partire dalle aree protette e da realtà territoriali euro mediterranee che si può cogliere una percezione nuova che non consideri più il Mediterraneo solo come un mare. E' necessario definire un piano di esperienze e un percorso per far entrare il tema delle Montagne nelle agende internazionali. In questo contesto la centralità del sistema appenninico nell'ambito del Bacino del Mediterraneo, attraverso l'esperienza di APE, rappresenta un riferimento fondamentale per l'attuazione di piani e programmi in grado di evidenziare il ruolo della biodiversità nelle dinamiche dei territori su scala Mediterranea e internazionale anche in vista del Congresso mondiale dell'IUCN.
    Iscrizioni>>
  • 02/10/2015 ore 15.30/18.30
    APE: i parchi dell'Appennino un nuovo modello per il Paese

    L'Appennino non è solo un luogo che conserva risorse (materiali e immateriali) straordinarie, ma rappresenta un modello di utilizzo delle stesse risorse intrinsecamente sostenibile che proviene dal millenario intreccio tra bene e fruitore. In questo contesto hanno assunto un ruolo fondamentale le aree protette che hanno avuto il grande merito di ridare dignità ai territori, a partire dai nomi stessi ormai dimenticati e, allo stesso tempo, si sono misurate direttamente con le difficili realtà locali. In questi anni i Parchi dell'Appennino hanno confermato che la natura che erano chiamati a tutelare si basa su una fitta trama di cui la presenza e l'opera millenaria dell'uomo rappresenta una parte fondamentale. Proprio a partire dalle esperienze sviluppate nei Parchi dell'Appennino, e alla luce delle nuove tecnologie, si potranno individuare filiere di prodotti e servizi innovativi e di qualità modulati sulle risorse e sui soggetti locali.
    Iscrizioni>>
  • 29/10/2015 - ore 15.30/18.30
    Terre dei Parchi: qualità, tipicità e biodiversità

    Le attività agricole all'interno delle aree protette sono parte integrante del paesaggio da tutelare, contribuiscono al mantenimento della biodiversità, sono fonte di uno sviluppo sostenibile sia dal punto di vista ambientale che economico. Terre dei Parchi, è un progetto promosso da Federparchi e da Terre dell'Oasi per difendere la biodiversità e per sostenere la gestione delle AAPP grazie alla produzione, trasformazione e distribuzione di alimenti prodotti al loro interno (o in aree ad esse adiacenti o collegate purché all'interno dei comuni dei parchi) secondo i principi della sostenibilità in agricoltura.
    Obiettivo del progetto Terre dei Parchi è quello di dimostrare che un'attività produttiva, se rispettosa del territorio, è assolutamente compatibile con la conservazione della natura; che il paesaggio agrario presente nei parchi o ai propri confini va tutelato e riqualificato, in quanto serbatoio fondamentale di biodiversità; che le attività produttive sostenibili sono una fonte importante di autofinanziamento per le aree protette.
    PDF Scarica il programma (164Kb)
    Iscrizioni>>
IUCN
Versione ItalianaEnglish VersionDeutsche ÜbersetzungVersion française
La newsletter di Federparchi

© 1995/2016 - Federparchi - Via Nazionale 230 - 00184 Roma - p.iva 02623250400