Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Cinquantennale del Diploma europeo delle aree protette, il 21 e 22 maggio a San Rossore le celebrazioni con 27 paesi europei

(Pisa, 17 Apr 15)

Si terrà nella Tenuta di San Rossore, il 21 e 22 maggio prossimi, l'evento per festeggiare il Cinquantesimo anniversario dell'istituzione del Diploma europeo delle aree protette; nei mesi scorsi il Consiglio d'Europa aveva infatti scelto il Parco naturale Migliarino San Rossore Massaciuccoli e la sua tenuta di eccellenza per organizzare il seminario internazionale che celebrerà la ricorrenza e che ha ottenuto, per la sua importanza, l'alto patronato del Presidente della Repubblica ed il patrocinio del Ministro dell'Ambiente e della Regione Toscana.

L'incontro è destinato a quasi un centinaio di persone in rappresentanza di 27 paesi provenienti da tutta Europa, tra gestori di aree protette in possesso del Diploma europeo, esperti del Consiglio d'Europa e tecnici del settore che, scambiando esperienze e condividendo buone pratiche di gestione, discuteranno delle sfide che i parchi devono affrontare in un mondo sempre più interconnesso in cui la tecnologia e la globalizzazione stanno cambiando la percezione della gente dell'ambiente naturale e il ruolo stesso delle aree protette.
L'occasione che si presenta a ridosso della Giornata europea dei parchi 2015 e che rappresenterà quest'anno anche la festa del Parco, è dunque davvero unica: l'area protetta diverrà infatti, a cavallo di due giorni, il "cuore" dei parchi più virtuosi del Vecchio continente, il cui livello di eccellenza è stato certificato proprio con il rilascio del Diploma europeo.
«L'evento che la nostra area protetta e la Tenuta di San Rossore ospitano a fine maggio costituisce per noi il momento più importante del 2015 in termini di sforzo organizzativo e di visibilità, perché, anche se riservato agli addetti ai lavori, ha un immenso prestigio – spiega il Presidente del Parco, Fabrizio Manfredi. – Lo svolgimento di tale appuntamento nella Tenuta, che da sempre ha una naturale vocazione come luogo di studio, formazione e di ricerca sarà infatti un momento di grande risonanza per l'intero territorio compreso nel Parco, oltre che per la Regione Toscana e per il nostro Paese».

 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2021 - Parks.it