Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni
Banner nazionali per parlare direttamente agli appassionati dei parchi italiani

Workshop: La sfida delle invasioni biologiche: come rispondere?

11-12 Settembre, Terzo incontro dei Cantieri della Biodiversità a Santa Maria della Scala - Siena
(02 Set 08)

Apertura dei lavori ore 10.00 di giovedì 11 Settembre
Chiusura ore 17.00 di venerdì 12 Settembre

L'introduzione di specie alloctone invasive è un fenomeno in rapida e costante crescita, che interessa tutti gli ecosistemi (da quelli terrestri, alle aree marine ed alle acque interne) e gruppi tassonomici (dagli animali vertebrati ed invertebrati, alle piante). Gli effetti delle invasioni biologiche sono in alcuni casi devastanti per gli ambienti naturali e le specie alloctone rappresentano a livello globale la seconda causa di minaccia per la biodiversità dopo la distruzione degli habitat.

Oltre a minacciare le specie autoctone, le invasioni biologiche determinano anche rilevanti costi economici e sociali (come evidenziato dall'impatto della nutria sulle arginature, o dai rischi sanitari legati all'espansione della zanzara tigre, vettore di gravi malattie come la Chikungunya), che rendono ancora più urgente agire, ma impongono anche un fattivo coordinamento tra tutte le amministrazioni ed i portatori d'interesse coinvolti a vario titolo da questa minaccia.

Rispondere alle invasioni biologiche è quindi una sfida particolarmente attuale e complessa, che coinvolge tutta la società, e richiede un rilevante impegno sia del mondo della ricerca, sia degli enti responsabili della conservazione della natura, dell'agricoltura e della sanità pubblica. Tra gli organismi in prima linea nell'azione contro le invasioni biologiche vi sono le aree protette, che sempre più spesso sono chiamate ad affrontare le minacce causate dalle specie alloctone ed ad attivare azioni di recupero degli ecosistemi alterati dagli organismi introdotti.

In considerazione della gravità della minaccia e dell'urgenza di trovare efficaci strumenti di risposta, l'ISPRA, la Federparchi e la Provincia di Siena hanno deciso di dedicare il 3° Workshop dei Cantieri della Biodiversità alle invasioni biologiche, con l'obiettivo di focalizzare l'attenzione su esempi concreti del fenomeno nei diversi ecosistemi e tra i vari gruppi tassonomici, di descrivere i principali meccanismi di espansione ed impatto delle specie alloctone invasive e di fornire esempi di efficaci risposte a questa minaccia.

Enti organizzatori: INFS, Provincia di Siena, Federparchi
Responsabile scientifico: Piero Genovesi - INFS
Responsabile organizzativo: Domitilla Nonis - Provincia di Siena
Comitato scientifico:

  • Giuseppe Brundu - Regione Sardegna
  • Laura Celesti-Grapow - Università di Roma "La Sapienza"
  • Piero Genovesi - INFS/IUCN ISSG
  • Francesca Gherardi - Università di Firenze
  • Anna Occhipinti - Università di Pavia
  • Marzio Zapparoli - Università di Viterbo

Programma

Informazioni e Segreteria: Provincia di Siena, Ufficio Riserve Naturali - Tel. 0577/241416 - Fax 0577/45358 - E-mail: cantieribiodiversita@provincia.siena.it - www.riservenaturali.provincia.siena.it/cantieribiodiversita

Area Protetta: PR e RR Senesi  |  Fonte: Redazione Parks.it
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2014 - Parks.it