Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Conservazione della biodiversità e gestione della pesca, le aree marine protette fanno squadra

Federparchi capofila di un ambizioso progetto di cooperazione e trasferimento di buone pratiche
(05 Dic 16)

Undici aree marine protette di sei diversi paesi che si affacciano sul Mediterraneo saranno il teatro naturale di un progetto europeo guidato da Federparchi che punta a creare un modello "mediterraneo" di gestione partecipata della pesca rispettosa della natura. Italia, Francia, Spagna, Croazia, Slovenia e Grecia sono le nazioni coinvolte.

   Il progetto si chiama "Fishing governance in MPAs: potentialities for Blue Economy 2" (FishMPABlue2) ed è stato selezionato (risultando il progetto col punteggio più alto tra tutti) tra 225 proposte ricevute dall'Interreg MED, un programma di finanziamenti europei rivolto ai paesi mediterranei dell'Unione europea.

   L'obiettivo primario è quello di implementare i risultati del progetto FishMPABlue1 (sempre guidato da Federparchi), ovvero testare nelle 11 aree marine protette pilota (3 in Italia: Torre Guaceto, Portofino e Isole Egadi) un sistema di governance partecipata della pesca che permetta un rafforzamento dell'efficacia della conservazione e un miglioramento delle condizioni socio-economiche della piccola pesca che vive delle risorse alieutiche che trovano rifugio nelle Aree marine protette.

   Partito ufficialmente il 1 novembre scorso, il progetto durerà fino al 31 ottobre 2019. Dai risultati di questo test verranno elaborate linee guida nazionali e regionali (per il Mediterraneo) e proposte nuove aree marine da istituire per la conservazione dell'ambiente e la sostenibilità della pesca.

  Federparchi coordinerà i 3,5 milioni di euro di fondi europei, finanziamento che  sarà gestito insieme ai sette partner istituzionali, tra cui Medpan (network di aree protette del Mediterraneo), il Consorzio Inter-Universitario di Scienze Marine Conisma, il Wwf International con i suoi uffici "Mediterranean" e "Adria", l'Università di Nizza, l'Unione internazionale per la Conservazione della Natura con il suo ufficio dedicato al Mediterraneo, e la rete dei piccoli pescatori del Mediterraneo "MedArtNet".

    Gli obiettivi e le attività del progetto verranno approfondite nella riunione di "kick off" organizzata a Roma mercoledì 7 dicembre, dalle 9 alle 14 nel centro congressi "Cavour", in via Cavour 50, nei pressi della stazione Termini. 

Area Protetta: Diverse  |  Fonte: Federparchi
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2022 - Parks.it