Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Novità importante per i Parchi: dal 18 ottobre gare telematiche, tutto on line

Tutte le procedure di affidamento di contratti di una P.A., quindi anche dei Parchi, devono essere in modalità telematica
(12 Ott 18)

Dal prossimo 18  ottobre le procedure di affidamento di contratti pubblici da parte di una pubblica amministrazione e anche dei parchi nazionali e regionali dovrà essere gestita interamente con modalità telematica.

La documentazione e, segnatamente, le offerte pervenute in modalità cartacea sono illegittime ai sensi dell'articolo 40 del d. lgs. n. 50/2016.

Il termine è tassativo e discende direttamente dalla Direttiva Ue 2014/24/UE, quindi non vi saranno proroghe del termine.

La modalità telematica si applica anche ai contratti con soglia inferiore a quella comunitaria e anche a quelli fino a 40 mila euro; quindi coinvolge anche i cosiddetti affidamenti in economia.

Dal punto di vista operativo si ricorda che la gestione telematica esclude l'utilizzo della posta elettronica certificata. Quindi non basterà la pec per salvaguardare il rispetto della disposizione normativa, poiché la pec salvaguarda la fonte di emissione del messaggio ma non l'integrità del suo contenuto, cioè esso può essere violato.

Il procedimento amministrativo di gara dovrà, invece, garantire l'inviolabilità dei contenuti, per assicurare integrità, trasparenza all'intero procedimento. Secondo il legislatore comunitario e nazionale l'obbiettivo si raggiunge mediante la tracciabilità telematica dell'intero procedimento. La modalità telematica sembra poter raggiungere questo scopo.

Ciò significa che l'intera procedura di appalto, dalla pubblicazione dei bandi di gara alla presentazione delle offerte, deve essere eseguita elettronicamente da tale termine.

Area Protetta: Diverse  |  Fonte: Federparchi
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2018 - Parks.it