Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Il cuore dell'Abruzzo sono i Parchi, sono vivi e ti aspettano

Appello al turismo solidale
(15 Mag 09) Dopo il lutto del terremoto, il disastro del tracollo economico. È questo il rischio, tragicamente concreto, che corrono le moltissime - grandi e piccole - località turistiche abruzzesi, letteralmente sommerse, nelle ultime settimane, dalle disdette di migliaia di turisti e gitanti che avevano programmato una visita in Abruzzo. I comprensibili timori suscitati dal terremoto rischiano infatti di fare terra bruciata anche in zone che dal sisma sono state pochissimo o per nulla interessate, e che  sono perfettamente agibili e del tutto sicure. I parchi in primis, che soprattutto in questa stagione rappresentano una delle mete più amate da escursionisti, scolaresche e comitive, ma che rischiano di rimanere deserti.

Per un territorio che vive soprattutto di turismo, si tratta di un danno incalcolabile, che rischia di assestare il colpo di grazia all'intera economia regionale. Per questo, la Federparchi lancia un accorato appello a trascorrere le vacanze in Abruzzo e a organizzare gite, escursioni e manifestazioni nei suoi straordinari parchi naturali. Sul nostro sito (www.parks.it), e sui siti ufficiali dei parchi abruzzesi, nella sezione "Ospitalità", è disponibile un elenco (http://www.parks.it/soggiorni/dormire.php?agibile=1) delle moltissime strutture ricettive (alberghi, bed & breakfast, agriturismi, campeggi) agibili e funzionanti, contrassegnate da una icona verde. È il caso, ad esempio, dei rifugi del Gran Sasso, nell'omonimo parco nazionale, che, nonostante la vicinanza alle zone interessate dal terremoto, non hanno subito danni. Ma anche dei molti esercizi del parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, di quello della Majella, del parco regionale del Sirente Velino e delle tante riserve naturali presenti entro i confini abruzzesi. Territori straordinari, che, al pari delle località della costa e delle centinaia di piccoli borghi disseminati in tutta la regione, meritano di essere visitati e conosciuti. Parks.it, inoltre, offre come sempre dettagliate  informazioni sulle attività turistiche e ricreative organizzate da tutte le aree protette abruzzesi.

Al primo straordinario moto di solidarietà deve seguire ora la vicinanza concreta alle popolazioni abruzzesi. La ripresa delle attività turistiche in terra d'Abruzzo rappresenta, secondo la Federparchi, un tassello fondamentale della gestione dell'emergenza post-terremoto, e una condizione indispensabile per la ripartenza di un territorio così duramente colpito. In quest'ottica, l'associazione delle aree protette ha deciso di dedicare l'annuale appuntamento con la Giornata Europea dei parchi, che si celebra il 24 maggio, alla promozione delle aree naturali abruzzesi: la Federazione sarà presente a Roma, con uno stand nel centro storico, insieme all'Agenzia regionale dei parchi del Lazio e alle stesse aree protette d'Abruzzo, per promuovere la "regione dei parchi" e il suo straordinario patrimonio ambientale.
Area Protetta: Diverse  |  Fonte: Federparchi
Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2018 - Parks.it