Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Progetto SOSAlp

Progetto pilota al Parco dell'Adamello
(18 Feb 21)

SosAlp è un progetto pilota del Parco dell'Adamello di durata biennale, finanziato da Regione Lombardia a valere sull'Operazione 1.2.01 "Progetti dimostrativi e azioni di informazione" nell'ambito del più vasto "Progetto integrato d'area per lo sviluppo della bassa Valle Camonica" presentato dal capofila CISSVA – Caseificio sociale di Valle Camonica e del Sebino nell'ambito del FEASR Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 – Misura 16, Operazione 16.10.02 – Progetti integrati d'area.
Attraverso prove pratiche in malga e analisi dei dati rilevati, un pool di ricercatori approfondirà la conoscenza di cosa mangiano le vacche al pascolo e di come si muovono, al fine di migliorarne la dieta, conservare le praterie alpine in buono stato e definire insieme agli allevatori un protocollo di buone pratiche da incentivare, che sia possibilmente replicabile in altri pascoli. Tra gli strumenti messi in campo anche un innovativo sistema GPS, per monitorare il posizionamento e gli spostamenti delle bovine in alpeggio.
Ecco quindi che il mondo dell'allevamento alpino e quello della ricerca scientifica si incontrano e uniscono le forze a partire da tre malghe pilota di proprietà del Comune di Breno. Le malghe Blumone di sotto, Cadino Dossi-Camprasso e Gavero saranno così protagoniste delle rilevazioni di un team scientifico pluridisciplinare che coinvolge due Dipartimenti dell'Università degli Studi di Milano e l'Università degli Studi dell'Insubria.

I PASCOLI DI CROCE DOMINI ED IL PARCO DELL'ADAMELLO

I pascoli di Croce Domini (ZSC IT2070006 Pascoli di Croce Domini – Alta Val Caffaro) sono elementi cardine del sistema di conservazione della biodiversità – Rete Natura 2000. La loro presenza e conservazione è legata alla continuazione dell'allevamento tradizionale.
Se prendete due tra gli obbiettivi del Piano del Parco dell'Adamello – l'impegno nella salvaguardia degli habitat naturali e la promozione di pratiche di allevamento equilibrate – troverete nella relazione tra loro le fondamenta su cui poggia e si muove il progetto SosAlp.
Questo progetto è un importante passo verso una nuova politica di valorizzazione delle attività agricole di alta montagna nel Parco, che vada a incentivare le aziende e le attività che nel loro quotidiano riescono a produrre un valore aggiunto per il territorio in termini di qualità dell'ambiente, dei prodotti e dell'accoglienza: assaporare l'autentica esperienza di alpeggi e malghe gestiti in maniera sostenibile è certamente un'opportunità anche per i turisti della Valle Camonica e del Parco dell'Adamello

RETE NATURA 2000

Rete Natura 2000 è una rete di aree speciali caratterizzate dalla presenza di habitat e Specie (animali e vegetali), la cui conservazione è ritenuta di interesse comunitario e significativa per la popolazione di tutta l'Unione Europea. Il Parco dell'Adamello è l'ente gestore di riferimento di ben 16 siti Rete Natura 2000. La funzione della rete è garantire la sopravvivenza a lungo termine della biodiversità presente nel continente europeo!

I FORMAGGI DI MALGA

I formaggi di malga, tra cui il Silter DOP e il Formaggio Brè, sono i formaggi tradizionali più pregiati prodotti negli alpeggi dell'area di Croce Domini e del Gaver, e parte del patrimonio culturale ed enogastronomico della Valle Camonica. Molto noti in virtù delle loro qualità organolettiche, il merito di questa bontà va rintracciato nell'innegabile contributo qualitativo e aromatico delle numerosissime erbe alpine e dei fiori mangiati in quota, che rendono il latte assolutamente unico. Un patrimonio da conservare!

SCRITTO NEL LATTE

Durante il periodo dell'alpeggio gli animali hanno la possibilità di nutrirsi di erba e fiori a volontà. E con che gusto lo fanno!
Quanto più cospicua è la varietà di erbe aromatiche e fiori freschi consumati, tanto è maggiore l'apporto di vitamine, antiossidanti, omega-3 e carotenoidi, che non solo si trasferiscono nel latte – il colore non tradisce – ma al contempo rafforzano anche la salute e il benessere degli animali e dei consumatori.

Se sei curioso di sapere i primi risultati del progetto, venerdì 26 febbraio a partire dalle 9.30 sarà trasmesso un webinar in streaming sulla pagina Facebook del Parco!

Area Protetta: Diverse  |  Fonte: AREA Parchi
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2021 - Parks.it