Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

Parchi italiani primi in Europa per la Carta Europea del Turismo Sostenibile

Sono 45 le aree naturali protette italiane con la CETS. Il 2 dicembre cerimonia di premiazione al Parlamento Europeo per i parchi certificati dal 2020 al 2022
(25 Nov 22)

Anche nel 2022 l'Italia si conferma come il paese europeo con il maggior numero di parchi che hanno ottenuto il riconoscimento della CETS, la Carta Europea del Turismo Sostenibile rilasciata da Europarc Federation.

Ottengono la Carta per la prima volta le seguenti aree protette: parco nazionale del Gran Paradiso; il parco regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli e AMP Secche della Meloria; il parco Regionale Sirente Velino. Rinnovano quest'anno: il parco nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni, quello del Gargano e il parco regionale dei Colli Euganei.

La cerimonia di premiazione, dopo lo stop per la pandemia, si svolgerà il 2 dicembre a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, durante la quale, oltre alle nuove certificazioni, saranno premiate anche le aree protette che avevano ottenuto la CETS nel 2020 e 2021.

Il primato italiano per la Carta Europea del Turismo Sostenibile conta complessivamente 45 parchi certificati. Al secondo posto c'è la Spagna con 32. In Europa sono in tutto 120 le aree protette che hanno ottenuto la CETS, una garanzia per chi vuole conoscere la natura nel pieno rispetto della biodiversità.

"I parchi sono scrigni di bellezze naturali che vanno fruiti nel rispetto degli ecosistemi e in piena sicurezza - afferma il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri - il contatto con la natura è un'esperienza costruttiva nonché fonte di benessere per i visitatori. Federparchi proseguirà nella sua attività di supporto alla diffusione della CETS, uno strumento prezioso per garantire la sostenibilità delle attività turistiche nei parchi."

La Carta Europea del Turismo Sostenibile in Italia si sta diffondendo nelle Aree Protette grazie all'azione di coordinamento di Federparchi - sezione italiana di Europarc - che segue gli enti parco nell'iter di certificazione, e grazie all'importante funzione del Ministero dell'Ambiente per la costruzione di una visione comune del sistema delle aree protette dove, anche nel settore del turismo, la eco-compatibilità diventa elemento cardine negli interventi di sviluppo.

La CETS è un processo di partecipazione in cui gli operatori che agiscono nell'Area protetta sono parte attiva sui temi del turismo sostenibile. La Carta prevede l'elaborazione di strategie e piani d'azione particolareggiati per il territorio con l'obiettivo di produrre benefici per le comunità, per l'ambiente e per lo sviluppo delle comunità. Il percorso della Carta si articola in tre fasi che prevedono progressivamente, oltre alla certificazione dell'ente gestore, il coinvolgimento degli operatori turistici locali e di tutti i soggetti interessati, sino ai tour operator, al fine di garantire sempre il bilanciamento fra tutela ambientale e sviluppo dei territori.

Area Protetta: Diverse  |  Fonte: Federparchi
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2023 - Parks.it