Vai alla home di Parks.it
Segnalazioni

L'orto matematico è pronto a rinascere a Cascina Frutteto

(27 Apr 15)

Partono questa settimana i lavori per ricostruire l'antico frutteto matematico nel parco, sul prato di fronte alla scuola d'agraria.
Il nome di "Cascina Frutteto" deriva infatti proprio dalla presenza per oltre un secolo, dagli inizi dell'Ottocento fino alla prima guerra mondiale, di una vasta coltivazione di alberi da frutto che occupava tutta l'area intorno alla cascina. Il primo intervento sarà quello di sfalciatura del prato, quindi il picchettamento del suolo per ricostruire gli antichi filari, infine l'abbattimento di alcune piante cresciute spontaneamente negli anni, ma che nulla hanno a che vedere con le specie storiche del frutteto. Il progetto da 200 mila euro è stato finanziato dal Parco valle Lambro, scuola d'agraria e Fondazione Cariplo e Fondazione della Comunità prevede di creare un frutteto di 6 ettari e di ultimarlo entro fine mese per l'inaugurazione di Expo. Le 520 piante selezionate dovevano essere messe a dimora già lo scorso autunno,ma l'approvazione del progetto da parte della Soprintendenza ha richiesto tempi più lunghi.
«Ora siamo pronti a partire» conferma Dante Spinelli, agronomo e responsabile del progetto. La creazione del frutteto rischia però di sacrificare una parte dell'orto terapeutico della scuola d'agraria: «Il progetto consegnato dalPolitecnico- conferma Pio Rossi, coordinatore dei corsi- prevede l'estensione del frutteto anche in una piccola porzione di orto, ma sono fiducioso che si possa trovare una mediazione». «A parte i dubbi sul futuro di questo progetto, quello che si sta verificando oggi è che il progetto eliminerà un parte dell'orto accessibile, di questi 915,7 metri quadri ne rimarranno solo 520,9 - ha scritto Tina Ponzellini alCittadino - Questo orto realizzato a suo tempo con i soldi dei cittadini(finanziamento della Provincia), è usato oggi da persone con disagio psichico e fisico, l'eliminazione di una parte di questo orto comporta il sollevamento della pavimentazione che, ora, garantisce l'accessibilità a persone con problemi motori e l'interruzione di alcuni percorsi, rendendo, così, l'orto parzialmente usufruibile. L'ente committente è Il Parco della Valle del Lambro, il progetto è del Politecnico di Milano che ha classificato l'orto accessibile come "orto didattico", perciò riducibile senza troppi problemi».  

Rosella Redaelli 

Area Protetta: Diverse  |  Fonte: AREA Parchi
 
sharePrintshareMailshareFacebookshareDeliciousshareTwitter
© 2022 - Parks.it