Vai alla home di Parks.it

Biodiversità in campo alla fortezza di Verrua Savoia, domenica 20 maggio 2018

Evento di sensibilizzazione sull’agricoltura di alto valore naturale per la ricorrenza della Giornata Mondiale della Biodiversità, con la partecipazione del Parco del Po Torinese

(17 Mag 18)

L'Associazione La Rocca ed Arpa Piemonte, in collaborazione con l'Ente di gestione del Parco del Po Torinese, Dipartimento DBios dell'Università di Torino e Strada del Riso, al fine di sensibilizzare i cittadini sull'agricoltura di alto valore naturale, hanno organizzato per domenica 20 maggio una intera giornata di appuntamenti alla Fortezza di Verrua Savoia.

L'evento si svolge in vista della Giornata Mondiale della Biodiversità, che cadrà due giorni dopo, il 22 maggio.

PROGRAMMA di domenica 20 maggio 2018, alla Fortezza di Verrua Savoia:

  • ore 10.30-18.30 Apertura stand didattici a cura di aziende agricole e associazioni che operano per la conoscenza della biodiversità e dei paesaggi rurali;
  • ore 10-13 Laboratori biodiversi – 1. Passeggiata-corso per il riconoscimento delle erbe selvatiche (con Mauro Vaglio, l'erbolaro). 2. Laboratorio per bambini 3. La pasta come una volta (a cura di Agersinergie Varietà ancestrali di Montiglio d'Asti) 4. Colori e natura_esperienze di pittura (a cura del maestro Andrea Zanchi)
  • Seminario sull'Associazionismo fondiario, custodia del territorio, biodistretti e servizi ecosistemici (a cura di Prof.Cavallero, Università di Torino, SEACoop s.r.l., Rete Europea per la Custodia del Territorio; Biodistretto Il filo di luce del Canavese)
  • ore 13 Pranzo in Fortezza con erbe, fiori, verdure delle aziende agricole del territorio e produttori sensibili ai temi della biodiversità;
  • ore 14.30 Lettura del paesaggio dalla Fortezza con il geologo Paolo Sassone
  • ore 15 "Agricoltura versus Natura" Incontro-dibattito sull'agricoltura ecocompatibile con ricercatori ed agricoltori e ricercatori Lorenzo Corino, Luigi Manenti, Cristina Sala, Henry Finzi-Constantine, Stefano Vegetabile, Simona Bonelli. Modera Giorgio Quaglio, SEACoop
  • ore 16 Concertino di Gigi Biolcati ONE MAN BAND con intermezzi di letture di Elena Bedino, da brani scelti di Beppe Fenoglio sulla natura
  • ore 17 "Turismo versus Natura" Incontro-dibattito con agricoltori ed operatori sull'ecoturismo in azienda agricola: Toni Farina, Dino Genovese, Dario Bertoli, Paolo Sassone, Giovanni Scaglione, Piero Beria, Riccardo Palma, Matteo Serra, Sandro Chiriotti. Modera Enrico Rivella, ARPA Piemonte
  • Ore 18.30-19.30 Azione teatrale "Fiore di Luna storia di una strega", di e con Elena Bedino

Durante la giornata saranno inoltre attivi tantissimi stand a carattere didattico:

  • Il Parco del Po Torinese, a cura di una Guida del Parco e di un borsista della Riserva MaB UNESCO CollinaPo
  • La Testuggine palustre nelle risaie A cura di Centro Riproduzione di Livorno Ferraris (VC), Emysfero di San Nazario sul Sesia (NO) e ARPA Piemonte
  • Agricoltura sociale – A cura di Progetto Ortoterapia e Associazione Gallo di Murisengo (AL)
  • Farfalle ed agricoltura: le aree agricole ad alto valore naturale in Valsusa. A cura di Dipartimento Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi (DBIOS), Università di Torino
  • Foto naturalistica in azienda agricola. A cura di Centro di Cultura Naturalistica del Parco del Bric Resort e Azienda Agricola Agersinergie di Montiglio d'Asti
  • 20 maggio: giornata mondiale dell'ape: conoscere il ruolo fondamentale delle api domestiche e selvatiche nel mantenimento della biodiversità vegetale. A cura del Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali ed Alimentari (DISAFA), Università di Torino
  • Biodiversità in risaia. A cura di ARPA Piemonte e DBIOS Università Torino con il supporto della Strada del riso vercellese di qualità e delle aziende risicole del progetto ISPRA. Esposizione delle aziende risicole: Una Garlandassa di Stocchi fratelli di Rovasenda (VC) e Paolo Mosca di Crescentino (VC)
  • Biodiversità in vigneto. A cura di ARPA Piemonte e Università Torino con il supporto delle aziende viticole del progetto ISPRA ed esposizione delle aziende vinicole Forteto della Luja di Loazzolo (AT) ed Enrico Rivetto di Serralunga d'Alba (CN).
  • Valorizzazione del SIC Garzaia del Rio Druma (Villarboit, VC) e compensazioni ambientali in ambito risicolo. A cura dell'Ente di Gestione delle Aree Protette del Ticino e del Lago Maggiore, in collaborazione con aziende risicole di Villarboit (VC)
  • Prove di allevamento a servizio dell'ecosistema forestale. A cura dell'azienda agricola ed agriturismo Parva Domus di Cavagnolo, con la collaborazione di As.Fo. Cornalin di Lauriano (TO), az.vinicola La Casaccia di Cellamonte(AL), DISAFA dell'Università di Torino.
  • Cavalli da tiro nel lavoro agricolo. A cura di Azienda vitivinicola Castello di Tassarolo (AL) dei Marchesi Spinola
  • Mosaici policolturali in alta collina: il parco agroecologico-letterario dell'Alta Langa. A cura delle aziende Bogion Cit di San Benedetto Belbo (CN) e Il Forletto di Murazzano (CN), in collaborazione con il Parco letterario Beppe Fenoglio di San Benedetto Belbo (CN)
  • Agricoltura e zootecnia di montagna per la resilienza al cambiamento climatico di habitat alpini. A cura di As.Fo. Consorzio Alpe Sorbella di Rassa (VC), Ente di Gestione delle Aree protette della Valsesia, Progetto Pomatt! di Comune di Formazza (VCO) e Istituto Oikos, aziende agricole Quazzola Elena di Carcoforo (VC) e Paysage a manger di Fontainemore (AO)
  • Rivive la praticoltura dai prati pingui della pianura ai prati magri alpini. A cura di Azienda Masera Claudia di Villastellone(TO), della Rete Europea per la Custodia del Territorio e del progetto Prometheus.
  • Meccanizzazione appropriata per agricoltura contadina di montagna e collina: esigenze e soluzioni. A cura di DIMEAS-Politecnico di Torino, CPS-Università di Torino, Collegio Carlo Alberto
  • Appunti di agricoltura ecocompatibile. A cura di Azienda Agricola Manenti, Sostegno (BI)
  • Organismo agricolo biodiversità minerale, vegetale, animale, umana. A cura di LaCasaRotta Ecovillaggio di Cherasco (CN)
  • Frutti dimenticati e biodiversità recuperata, il germoplasma dell'agricoltura tradizionale. A cura di Antica Panetteria Roppolo, Cigliano (VC) e ARPA Piemonte
  • Filiera corta per la biodiversità. A cura della start-up Alveare Studio Food, Torino
  • Tecnologie per l'utilizzo di materiali edilizi naturali e l'ecocompatibilità in azienda agricola. A cura di Studio Pizzighello, Torino

Lo stand dell'Ente Parco del Po Torinese sarà gestito dalla Guida del Parco Francesca Prandi e dal borsista della Riserva MaB UNESCO CollinaPo Claudio Tensi. Allo stand saranno fornite informazioni sull'area protetta regionale e sulla riserva MaB.

Sia per la passeggiata tra le erbe, sia per il pranzo a 15 €, sia per i laboratori a iscrizione si prega di prenotare scrivendo a: info@associazionelarocca.it

Le visite alla fortezza si svolgono su prenotazione, con biglietto a 4 €.


Allegati:
Pom matan di San Sebastiano Da Po (Foto di A. Miola)
Brigna purin-a (Foto di Archivio Frutticoltori Associati della Collina Torinese)
Rudere e dongione della fortezza di Verrua (Foto di Andrea Miola)
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016