Vai alla home di Parks.it

Ancora rifiuti e inciviltà nelle Riserve naturali a Carignano e Carmagnola

(03 Giu 20) Nell'ultima settimana di maggio il Servizio di vigilanza dell'Ente-Parco, in pattugliamento nelle Riserve naturali lungo il Po a monte di Torino, ha rinvenuto molti segni di recentissima maleducazione e vandalismo.

Due in particolare sono state le aree in cui è stato riscontrato un maggiore abbandono di rifiuti con aggiunta di atti vandalici: il Gerbasso e il Garettino.

Nella giornata di venerdì 29 maggio i guardiaparco hanno rinvenuto e raccolto molta immondizia, lascito di recenti scampagnate, nei pressi del capanno nell'area del Gerbasso, nella Riserva naturale della Lanca di San Michele, a Carmagnola

Nei giorni precedenti, le perlustrazioni avevano coinvolto anche l'area del Garettino, a Carignano, nella Riserva naturale dell'Oasi del Po Morto.Qui i guardiaparco hanno riscontrato che sono state divelte le grate dell'area espositiva all'aperto, realizzata dall'Ente-Parco d'intesa con il Comune di Carignano e la società Cave Provana, convertendo e recuperando alcune strutture dismesse della cava, che ora sono in gestione al Comune di Carignano. Nello spazio espositivo del Garettino sono stati rinvenuti numerosi rifiuti, resti di recenti scampagnate.

Dei danni alle griglie espositive del Garettino è stato immediatamente avvisato il Comune di Carignano, anche perché sostare sotto la struttura sarebbe potuto risultare molto pericoloso. Il Comune è già intervenuto, ripulendo l'area dai rifiuti e ripristinando le grate che erano state divelte, a spese di tutta la collettività.

Auspichiamo che queste segnalazioni risveglino nei cittadini il senso civico e il rispetto dei beni collettivi e dell'ambiente.

Rifiuti rinvenuti al Garettino
Le griglie divelte al Garettino
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016