Vai alla home di Parks.it
 

Cipolla di Leinì

Definizione
La cultivar "cipolla di Leinì" appartiene al gruppo delle cipolle bionde. La cipolla di Leinì ha dimensioni variabili (un bulbo può pesare sino a 5-7 ettogrammi), che dipendono dalle distanze tra le piante e tra le file in campo: maggiore è la distanza, maggiore è il calibro dei bulbi.
La cipolla di Leinì , che viene coltivata in pieno campo, presenta scarsa resistenza ai freddi invernali e per questo motivo in inverno la coltura va coperta mediante serre a tunnel. La coltivazione risulta piuttosto laboriosa e prevede un ciclo produttivo distribuito su due anni. La semina viene fatta a spaglio nella seconda metà di luglio ed il trapianto, eseguito a fine marzo, prevede distanze finali tra le piante di centimetri l'una dall'altra. La raccolta è eseguita manualmente a fine luglio.
E' abitudine dei coltivatori della zona produrre il seme della cipolla di Leinì in azienda, selezionando i bulbi che vengono poi ripiantati in ottobre (preferibilmente) oppure in primavera, per mandarli a seme, che matura a fine luglio.
Il prodotto può essere conservato per parecchi mesi previa essiccazione.
La cipolla di Leinì' presenta ottime caratteristiche organolettiche, che la rendono adatta a molti usi culinari. Facilmente sfogliabile a strati e molto dolce, la cipolla piatta di Leinì è infatti indicata sia per condimenti e salse, sia per essere imbottita con ripieno.

Altre informazioni

Cipolla di Leinì
Cipolla di Leinì
I produttori segnalati
Tipologia: Aziende agricole
Località: Leinì (TO)
Tipologia: Aziende agricole
Località: Leinì (TO)
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese - p. iva 06398410016