Vai alla home di Parks.it
 

Eco e Ego verso il futuro

Per le scuole: primarie, secondarie di primo grado

Eco ed Ego: una sola lettera e due mondi diversi si affacciano a noi. Ego è usato principalmente per riferirsi all'io interiore di una persona o, in modo spregiativo, per indicarne l'eccessiva determinazione ed arroganza L'egocentrismo è l'atteggiamento di chi pone sé stesso e il proprio essere al centro di tutto, trascurando ogni cosa che lo circonda: persone concentrate solo su sé stesse. La visione ecocentrica in contrapposizione alla visione egocentrica.
Questo percorso definito con gli studenti mira a promuovere un tipo di sviluppo che sia sostenibile e solidale, che affronti tutte le varianti di conservazione della natura, rapportate con un uso discriminato del territorio e delle risorse. Sviluppare una coscienza che l'ecocentrismo espone, un amore per la natura come essere astratto totale e indissolubile.
Al contrario dell'antropocentrismo, del sensocentrismo e del biocentrismo, l'ecocentrismo si occupa di preservare gli ecosistemi e le specie viventi nel nostro pianeta. Tutto ciò si traduce in un'attività che prevede la creazione di un ebook che elabori nuovi concetti di utilizzo del bene comune, il Parco del Po, un bene di tutti e che tutti dobbiamo imparare ad amare e rispettare.

Obiettivi
Obiettivo è quello di far conoscere i diversi aspetti della biodiversità e il ruolo svolto dai Parchi nel perseguire la salvaguardia della stessa; Importante sarà far comprendere il significato di un'agricoltura praticata all'interno di un parco e i vari aspetti positivi (ECO) e negativi (EGO) ad essa legati, cercando di trasmettere l'importanza della tutela del suolo, dell'acqua e sottolineando in particolare il valore di un parco in una zona fortemente antropizzata e la sua capacità di progettare e co-progettare insieme. offrire un'occasione per esprimersi liberamente e creativamente attraverso materiali legati alla scoperta e alla ricerca dell'inventiva

Intento è anche quello di educare all'osservazione dell'ambiente e fare in modo che venga percepito come bene collettivo, spingendo ad assumere una responsabilità personale con l'acquisizione di comportamenti e atteggiamenti positivi nei confronti dell'ambiente naturale e antropizzato e stimolare una riflessione sulla valorizzazione del proprio territorio, attraverso le modalità comunicative più efficaci per divulgarne gli aspetti. I ragazzi saranno spinti impareranno l'uso di tecniche di rappresentazione, sviluppando le capacità di espressione della propria fantasia, creatività e di immaginazione (intesa come capacità di visualizzare qual cosa che ancora non c'è) e a sviluppare la capacità di ricercare soluzioni migliorative, per fornire all'amministrazione, alle insegnanti e ai genitori uno strumento atto a conoscere le loro idee in merito ai temi trattati per poterle, perché no, attuare.

Costo del Progetto:
Il progetto prevede una lezione introduttiva di due ore, un'uscita di mezza giornata. Ogni modulo ha un costo di € 200 oneri fiscali inclusi. Fatturazione elettronica a regime forfettario.

Info e prenotazioni: Guida del Parco Silvia Fumagalli cell. 3385712180

Dove: Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino, Bosco della Pastrona
Province: Pavia, Alessandria, Cuneo, Torino, Vercelli  Regioni: Lombardia, Piemonte
Durata: una lezione introduttiva di due ore, un'uscita di mezza giornata
Costi: 200 Euro
Max. partecipanti: 25
Organizzatore: Guida del Parco Silvia Fumagalli

In gita sulla collina
In gita sulla collina
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese - p. iva 06398410016