Vai alla home di Parks.it

Castello degli Orsini a Rivalta di Torino

Una torre del Castello di Rivalta di Torino
Una torre del Castello di Rivalta di Torino

Il fortilizio medievale a difesa del paese

Il castello di Rivalta, di origine medievale, fu fondato sopra un rialzo di terreno che sovrastava la campagna circostante. Ancora oggi l'edificio conserva l'originario aspetto di fortezza, circondata da mura di pietra e da un fossato, anticamente pieno d'acqua. Al castello si accedeva un tempo tramite un ponte levatoio in legno, oggi sostituito da un ponte fisso in muratura. Il robusto portone d'ingresso sorge alla base di una torre merlata. Attorno al castello c'è un ampio parco, interamente racchiuso nelle mura del fortilizio.
Il più antico documento in cui si fa cenno a Rivalta risale al 1016 e riguarda la donazione di un feudo da parte di Oddone, figlio del marchese Manfredo, al monastero femminile di San Pietro di Torino. Il primo accenno ad edifici risale invece al 1029, sempre in una donazione, ad opera del marchese Olderico, che, insieme alla moglie Berta, donò "beni situati in Ripalta" al monastero di San Giusto di Susa, da loro stessi fondato. Notizie certe sulla presenza di un castello risalgono invece ad un documento del 1062, il quale riferisce che, nel luogo denominato "Ripalta", sorgeva un "castrum", costituito inizialmente da una sola torre (alla quale in seguito se ne aggiunsero altre) e dotato di un sistema di difesa fortificato, con mura, fossato e corso d'acqua.

Altre informazioni

Comune: Rivalta di Torino (TO)  Regione: Piemonte


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016