Vai alla home di Parks.it

Parchi della Val di Cornia

www.parchivaldicornia.it
Banner Locale per la promozione del territorio

I Malamanera in concerto chiudono le aperture serali di Rocca San Silvestro - Ultima conferenza estiva al Museo archeologico e visita teatralizzata al Parco di Baratti

(Piombino, 28 Ago 19) Si chiudono venerdì 30 Agosto, con il concerto dei Malamanera, le serate al Parco archeominerario di San Silvestro a Campiglia M.ma (LI) che per tutta l'estate hanno visto la Rocca illuminata divenire suggestivo scenario di momenti dedicati alla musica, alle stelle e a particolari visite guidate in notturna. Una location d'eccezione, quindi, per una delle date estive di questo gruppo, il cui sound ha un forte potere evocativo, a tratti onirico, quasi un "suono maremmano" (anzi "Sonido Maremmano", come loro stesso lo definiscono). La musica dei Malamanera rispecchia la loro passione per il viaggio, l'amore per la natura, la repulsione verso le ingiustizie sociali e il profondo rispetto per l'uomo e la donna. Si racconta il viaggio, l'incontro, il ritorno e le vicende talvolta magiche e imprevedibili della vita.
Narrazioni in musica che risuoneranno con un'eco speciale in un luogo come Rocca San Silvestro, resa ancora più affascinante e unica dall'illuminazione notturna.
Il concerto avrà inizio alle ore 21.15 e sarà preceduto da un aperitivo con prodotti locali (su prenotazione a €. 6,00) realizzato dall'azienda agricola Giomi-Zannoni e da una visita guidata serale. L'ingresso alla Rocca è a pagamento (€. 10,00 e  ridotti €. 8,00 - non è valida la pArcheoPass residenti). Considerata la particolarità della location sarà possibile l'ingresso ad un massimo di 180 partecipanti. Per raggiungere la Rocca seguire le indicazioni per Ostello Palazzo Gowett; lasciando l'auto nel parcheggio dell'ostello, si raggiunge a piedi in pochi minuti la Rocca. 

Ultimi appuntamenti serali dell'estate 2019 anche ai Musei di Piombino e al Parco di Baratti.

Venerdì 30 agosto il Museo archeologico di Piombino invita all'ultima serata dedicata all'archeologia con la conferenza a cura di Andrea Camilli e Martino Maioli "Un tumulo perduto e un carro ritrovato: vecchi dati e nuove ipotesi". L'intervento ci racconterà del carro della cosiddetta Fossa della Biga della necropoli populoniese di San Cerbone partendo da alcune considerazioni topografiche in merito all'area e al contesto da cui provengono le parti del carro per poi passare ad una breve storia degli studi sul veicolo, dalla sua prima ricostruzione a quella più recente. Si concluderà con la presentazione preliminare dei lavori ancora in corso e degli interventi e modifiche di completamento del veicolo, finalizzati al nuovo allestimento dello spazio espositivo.
Sabato 31 agosto l'appuntamento è invece al Parco archeologico di Baratti e Populonia con "Sotto il cielo di Venere": alle ore 21.30 visita teatralizzata all'Acropoli di Populonia, in compagnia di Larthia e Clodia, due donne che vi racconteranno la loro vita nel mondo etrusco e romano (apertura della biglietteria alle ore 21.00).
Infine, domenica 1 settembre apertura serale al Museo del Castello di Piombino con visite guidate alle ore 17.00, 18.30 e 21.15. Per problemi tecnici causati dal temporale delle settimane scorse, la conferenza prevista per questa serata è rinviata a data da definire.

Info e prenotazioni dalle 10.00 alle 16.00 al numero 0565226445 - www.parchivaldicornia.it



Qualche info in più sui Malamanera:
I Malamanera sono un grande gruppo Live, la loro vera dimensione. A riprova di ciò l'incredibile numero di concerti all'attivo in 5 anni di attività. Nel 2015 esce in maniera indipendente il primo disco dal titolo "Il Primo Passo", presentato alla "Scighera" di Milano. In questo anno si contano circa 70 date e partecipazioni a festival importanti come Arzibanda, Onda Su Onda Music Festival, Soundreef Festival, ma anche i palchi di Macao e Fabbrica Del Vapore di Milano. Il primo video e singolo ufficiale "Oh Oh!" è nel circuito radiofonico italiano e per più di un mese, primo nella classifica "Absolute Beginners" di Radioairplay e tra le prime 25 posizioni della classifica Italiani e Stranieri Indipendenti del MEI ed è inserito nella compilation "La Rockola", curata da Leonardo (frontman dei Che Sudaka), che apre una parentesi internazionale visto che la raccolta è distribuita in 27 paesi nel mondo.
Il 2016 e il 2017 si caratterizzano per un tour quasi "perpetuo" che li porta a fare 150 date e ad avere collaborazioni importanti, tra le quali Che Sudaka Sg. Garcia, Tonino Carotone, El "V" And The Garden House, Inna Cantina Sound, Chimango, Fratelli di Soledad, Banda del Pozzo, ma anche un live alla trasmissione "Notte Vulnerabile" storico programma di Radio Popolare. Compongono "La Straniera" selezionato per la rassegna "Musica Contro Le Mafie" e animato dal talentuoso writer e frontman dei Little Pony, Ryan Spring Dooley e suonano sul palco del Museo Cervi in occasione della Pastasciutta Antifascista.
Il 2017 è però, anche l'anno del secondo disco "Dimmi cosa vedi", anticipato dal singolo "Spleen" con un featuring d'eccezione, quello di Patrick  Benifei (Casino royale, Bluebeaters) che li porterà a distanza di pochi giorni dall'uscita a ricevere il premio della critica al Livorno Music Award nella categoria miglior canzone proprio per Spleen e a concorrere al premio Ciampi, con la cover "l'amore è tutto qui" in chiave "Sonido Maremmano". Il nuovo tour che si chiuderà nel 2018 conterà più di 50 date e la definitiva dimensione live fatta di sperimentazione ed elettronica. Il 5 ottobre infine esce il vol 2 dell'Istituto Italiano di Cumbia, progetto capitanato da Davide Toffolo (Tre allegri ragazzi morti, la Tempesta dischi) dove il "Sonido Maremmano" di Acqua che scorre, pezzo che parla di attualità e alienazione, viene inserito nella  compilation. Raccolta che attraversa da Sud a Nord lo stivale "mappando" la scena attuale della Cumbia-mestiza nazionale e tracciando quello che sarà il futuro. Produzione Tempesta Sur e distribuita a livello nazionale da Goodfellas.

 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Parchi Val di Cornia SPA