Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Concesa - Cassano d'Adda

Itinerario 9

A piedi         Elevato interesse: storia 

    Il percorso inizia dal Santuario della Divina Maternità con l'annesso convento dei Carmelitani Scalzi di Concesa (1642) ai piedi di uno sperone roccioso a picco sul fiume sopra il quale si trova la sede del parco dell'Adda nord, Villa Gina, costruita nel 1855 sui ruderi di un castello da Paolo Bassi, che prese a modello la villa Fontallerta nei pressi di Firenze. Si costeggia il naviglio della Martesana (navigabile da Concesa fino a Vaprio nei mesi estivi, per info www.visitadda.com) osservando oltre la flora e la fauna del fiume, la ruota del mulino di Villa Castelbarco e la cartiera Binda, ormai dismessa. All'altezza del ponte che collega Vaprio a Canonica d'Adda  si può osservare Villa Melzi d'Eril, nobile edificio rinascimentale che fu dimora di Leonardo da Vinci tra il 1506 al 1513. Si attraversa la strada asfaltata, continuando a seguire il canale del Naviglio Martesana. Si giunge così a Groppello, frazione di Cassano d'Adda, con il suo caratteristico "Rudun". Proseguendo sulla pista ciclabile si raggiunge il centro di Cassano: qui segnaliamo villa Borromeo, edifico settecentesco e perla del neoclassicismo lombardo e il castello costruito nel IX secolo, che domina l'argine del canale Muzza, che risale a prima dell'anno Mille.


    Cassano d'Adda
    Cassano d'Adda
     
    share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
    © 2021 - Ente Parco Naturale Adda Nord