Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri

www.parconaturalealpiliguri.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Anello di Triora

Conifere, castagneti e torrenti

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: geologia Elevato interesse: storia 
  • Tempo di percorrenza: 6 ore 30 minuti
  • Difficoltà: E - Escursionistico
  • Lunghezza: 18 km
  • Dislivello: in salita 831 m - in discesa 831 m

Dal borgo di Triora (750 m s.l.m.) si percorre Via Roma proseguendo verso la Chiesa di S. Agostino. Il primo tratto dell'itinerario percorre la strada SP89, da dove si apre il panorama sull'intero borgo.

Giunti in cresta, si prende il sentiero di crinale nel bosco di conifere. Seguendo il sentiero, si abbandona il crinale per percorrere il fianco destro del Monte Trono e per ricongiungersi alla strada SP89 lungo la Sella Cima del Corvo (1185 m s.l.m.). La strada riprende il crinale, dal quale si possono ammirare il Passo della Mezzaluna e il Monte Fronté.

Aggirato il Monte Pellegrino (1521 m s.l.m.) si prosegue fino al Passo della Guardia. Da qui si lascia la strada sterrata per proseguire lungo il sentiero per Goina, che attraversa i piccoli rii che confluiscono nel torrente Capriolo. Case Goina (1000 m s.l.m.) è uno storico abitato immerso nei castagneti secolari, con una cappelletta dedicata al Buon Pastore. Il sentiero rientra dolcemente nel borgo di Triora risalendo la piccola valle del torrente Capriolo e passando per i ruderi della Chiesa di S. Caterina.

L'itinerario attraversa la Zona Speciale di Conservazione Monte Saccarello-Monte Fronté.

Triora: il borgo
Triora: il borgo
 
 
 
*: solo Operatori con Pagina Ospitale (per vedere tutte le segnalazioni seguire il link a destra dell' icona)
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco delle Alpi Liguri