Vai alla home di Parks.it

Da Trinità di Entracque a Palanfré

A piedi         
  • Partenza: Trinità di Entracque (1091 m)
  • Tempo di percorrenza: 4 ore 30 minuti
  • Dislivello: 1100 m

Dalla piazzetta su cui si affaccia il rifugio-albergo del Parco "Locanda del Sorriso" si imbocca la rotabile a sinistra (direzione Est; tacche GTA), che sale nel Vallone Grande. Dopo un breve tratto si trascura la diramazione, a sinistra, per Tetti Prer e si segue il ramo di destra che più avanti diviene un sentiero.
Si raggiunge una gola rocciosa che sbarra il centro del vallone lungo il quale il percorso, a tratti scivoloso, sale rapidamente sul versante di sinistra orografica sino al sovrastante faggeto dove il tracciato più ampio si sviluppa con tornanti. Usciti da bosco si attraversa un modesto rio e si raggiunge la panoramica sella ad est del vicino Caire di Porcera 1818 metri. Il sentiero dopo un ripido tratto sul costone che scende dal Monte Pianard lo aggira e compie un lungo traversone. Verso quota 1950 si incontra l'ultima sorgente e dopo aver superato alcuni avvallamenti si arriva al Colle della Garbella 2170 metri.
Eccezionale a questo punto il panorama che si apre verso ovest dove si ammira la selvaggia costiera dell'Aiera-Carboné e in secondo piano le alte cime del massiccio dell'Argentera. In direzione opposta la vista spazia sulla Bisalta e sulle cime dell'alta Val Vermenagna, mentre in basso si scorgono le case di Palanfré. Si cammina lungo la dorsale erbosa in direzione Sud e poi per tracce di sentiero si divalla verso Palanfré lungo la Val Garbella. Raggiunta la sterrata di servizio agli alpeggi del gias Garbella e del Chiot la si segue in discesa sino al termine della tappa.


 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Marittime - p. iva 01797320049