Vai alla home di Parks.it

Sentiero dell'Ecomuseo della Segale

Lo viòl di tàit

A piedi         
  • Partenza: Sant'Anna di Valdieri (1011 m)
  • Tempo di percorrenza: 1 ore 30 minuti
  • Dislivello: 200 m

L'Ecomuseo della Segale, istituito dalla Regione Piemonte nel 1995, ha sede a Sant'Anna di Valdieri, unico centro abitato in permanenza all'interno del Parco. Filo conduttore dell'Ecomuseo, come esplicitato dalla denominazione, è la segale, cereale che nelle sue diverse utilizzazioni documenta, in qualità di fattore forte della cultura alpina, le svariate forme di adattamento dell'uomo ad un ambiente di vita molto ostile. Un sentiero parte dalla frazione e si collega a tetti Bariau e Bertola, due borgate ora disabitate, dove sono state ripristinate le coperture in paglia di segale di due fabbricati. Lungo il tragitto si potrà capire la fatica del camminare in salita, osservare i terrazzamenti su cui si coltivava la segale, le tipologie edilizie tipiche. Interessante anche l'aspetto panoramico che permette di avere una visione dall'alto dell'abitato di Sant'Anna e sulle montagna circostanti.

Dal negozio dell'Ecomuseo "I Bateur", in centro paese, si scende per alcuni metri sino ad imboccare la strada che conduce al cimitero dal quale s'imbocca il sentiero che porta a Tetti Bartola 1054 m. Il tracciato prosegue a mezza costa e passa a valle di alcune case. Si attraversa un rio e si sale con percorso faticoso a delle rocce ottimo belvedere sulle montagne circostanti. In discesa si continua per il sentiero che porta a Tetti Bariau (1154 m) dal quale si scende alla mulattiera del Vallone della Meris. Per questa, in discesa, si torna alla partenza.


Festa della Segale
Festa della Segale


 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Marittime - p. iva 01797320049