Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale Regionale dell'Aveto

www.parcoaveto.it
 

Prodotti: Ortaggi e legumi

Nelle tre valli del Parco, oltre ai piatti più tipici e noti della cucina ligure dell'entroterra se ne possono degustare altri, caratteristici, talora, dei singoli paesi.
I piatti tipici sono oggi oggetto di riscoperta da parte dei ristoratori più attenti: la Baciocca, i Micotti, la torta di riso, il Castagnaccio o la Patun-a (preparati a base di farina di castagne), la Puta, i Testaieu, il formaggio San Sté, il Prebugiùn (preparato con cavoli, patate ed erbette di campo), tutte pietanze gustose, tipiche di una cucina povera di ingredienti ma non di sapori, che meritano di essere assaggiate. Per quanto riguarda i dolci ricordiamo i Canestrelli e la Pinolata di S. Stefano d'Aveto e le Rotelle di Borzonasca. La cottura nel "testo", ancora oggi effettuata in molte case e in diversi agriturismi e trattorie, insaporisce il pane e le pietanze in maniera speciale. Non mancano, specialmente nelle località a più diretto contatto con lo Spezzino, il Parmigiano e il Piacentino, influssi della cucina montanara di quelle province. Una gita e, ancor meglio, un soggiorno nel Parco debbono anche essere occasione di provare e apprezzare la gastronomia locale, elemento culturale tutt'altro che secondario per la buona conoscenza di un territorio.
Nelle valli del Parco esistono ancora alcune antiche varietà locali di prodotti ortofrutticoli, sapientemente conservati o riscoperti dagli agricoltori: la cipolla rossa di Zerli, la nocciola "tapparona" e le patate quarantine, tra gli altri. Nelle aree più tipicamente montane del Parco i principali prodotti che si possono ancora acquistare direttamente presso chi li fa o raccoglie sono gli ortaggi, le patate, i frutti di bosco, i funghi (anche secchi e sott'olio), le carni di mucca, i formaggi vaccini (San Sté e Sarasso, in particolare) e gli insaccati (salami, coppa, beròdi - sanguinacci - tra gli altri); mentre nelle zone di collina o che si affacciano verso la costa si possono acquistare soprattutto formaggi di pecora e capra (formagetta), olio, uva e vini (Ciliegiolo, Vermentino, Bianchetta genovese), frutta, nocciole. In tutto il territorio del Parco vengono prodotte squisite varietà di miele, marmellate, castagne, mais (e relative farine), liquori.

Trovati 6 risultati (Ordinamento: Categoria > Prodotto)
Cipolla rossa di Zerli
Luogo di produzione Val Graveglia (GE) Curiosità La cipolla veniva considerata una coltura "sfruttatrice" tanto che in alcuni contratti di affitto la comprendevano tra le colture vietate. Tale affermazione aveva origine dalla marcata esigenza...
Categoria: Ortaggi e legumi
Funghi porcini
Luogo di produzione: tutte le valli del Parco Curiosità: il Parco ospita una biodiversità forestale straordinariamente ricca, di piante e animali; tra i prodotti naturali dei nostri boschi spiccano per varietà e qualità i...
Categoria: Ortaggi e legumi
Luogo di produzione Tutto il territorio dell'entroterra ligure. Caratteristiche del prodotto Il fungo porcino è presente spontaneo nei boschi di tutto il territorio montano regionale, con sfumature organolettiche diverse da valle a valle....
Categoria: Ortaggi e legumi
Fungo spinarolo
Luogo di produzione: tutte le valli del Parco; si ricorda in particolare il Comune di S. Stefano d'Aveto che ogni anno a maggio dedica alcuni appuntamenti enogastronomici a questa specie di fugno. Curiosità: prugnolo, spinarolo, fungo di San...
Categoria: Ortaggi e legumi
Nocciola  di Mezzanego
Luogo di produzione: Valle Sturla e Val Carnella (GE) Caratteristiche del prodotto: Cultivar di origine locale coltivata prevalentemente nella parte nord orientale della Valle Sturla (Val Carnella). Gli alberi sono cespugliosi e molto polloniferi,...
Categoria: Ortaggi e legumi
Patata quarantina
Luogo di produzione Tutto il territorio dell'entroterra genovese. Caratteristiche del prodotto La patata quarantina bianca della montagna genovese è la varietà ligure di patata per eccellenza, considerata la più antica e...
Categoria: Ortaggi e legumi
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente Parco dell'Aveto - p. iva 01109990992