Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale Regionale del Beigua

www.parcobeigua.it

Tempo di porcini nel Beigua

(Varazze, 02 Set 19) È uno dei funghi più amati e ricercati dai raccoglitori che frequentano i boschi del Parco del Beigua dall'estate fino all'autunno inoltrato. È una specie molto diffusa nel nostro territorio e una tra le meglio conosciute sia dai raccoglitori locali sia dai neofiti. Non mancano tuttavia gli errori di determinazione dovute soprattutto alla somiglianza con un'altra specie di porcino il Boletus aestivalis.

Il delizioso Boletus edulis presenta un cappello con un ampiezza di 5-20 cm da inizialmente emisferico a piano convesso, gualciforme a maturazione; la superficie si presenta glabra, untuosa e grassa a tempo umido, altrimenti secca con colorazioni che vanno dal bianco-crema a diverse tonalità di marrone-brunastro. Il gambo si presenta spesso obeso, ma non sono rari i casi di gambi cilindrici o claviformi con tonalità che vanno dal bianco al nocciola, con una particolare reticolazione nella parte superiore (non così evidente come in Boletus aestivalis). L'ambiente elettivo per questa specie sono le faggete, i castagneti e spesso le formazioni a bosco misto di latifoglie.

Il suo trionfo? In cucina! Fritto, trifolato, crudo in carpaccio o nel sugo per le tagliatelle… ma, bisogna ammetterlo, la parte più divertente è andare nei boschi alla ricerca di questi preziosi tesori. Un'attività da fare con responsabilità, senza dimenticare tutte quelle piccole attenzioni che ci consentono di trascorre una giornata in sicurezza: occorre un abbigliamento adeguato con calzature adatte (non stivali di gomma), frequentare percorsi conosciuti e non mettersi in situazioni di pericolo per raccogliere qualche fungo in più. È opportuno comunicare a qualcuno la propria meta e verificare le condizioni meteorologiche prima di mettersi in cammino.

La raccolta poi va effettuata nel rispetto dell'ambiente e delle regole stabilite da ciascun Consorzio, acquistando il tesserino previsto per la zona. E soprattutto raccogliete e consumate solo le specie la cui commestibilità sia accertata da un esperto: in caso di dubbi rivolgetevi sempre al servizio di consulenza micologica della ASL.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco del Beigua