Vai alla home di Parks.it
 

Alla scoperta del Rio Carbonaro, la zona più selvaggia del Piacenziano

Con Camminaparchi sabato 26 novembre

(21 Nov 22) Questa zona dell'Appennino piacentino presenta alcuni affioramenti pliocenici di notevole importanza, fossili che forniscono informazioni climatiche fondamentali. Si parte con l'osservazione della parete che si erge lungo il greto del torrente Chero a Badagnano dove sono ben visibili gli strati grigio-azzurri di argilla marnosa sovrastati dagli strati sabbiosi giallo-ocra.

Subito dopo ci si dirige e si attraversa la valle di rio Carbonaro, un ambiente caratterizzato da una lussureggiante vegetazione, tra equiseti, ontani e pioppi e nel 1983 teatro della scoperta del cranio di una balenottera.

Si sale fino al torrazzo di Diolo (conosciuta anche come Torre dei Partigiani) e si scende tramite sentiero a Badagnano dove ci si fermerà a ricordare la figura di Vladimiro Bersani, ovvero Comandante Selva, qui caduto durante un'azione contro le truppe tedesche.

Grado di difficoltà: Escursionistico - Dislivelli: Ascesa totale  200 mt - Discesa totale 200 mt - Tempo di percorrenza: 3 ore

Ritrovo: Sabato 26 Novembre ore 9.00 c/o Parcheggio di Badagnano (PC) - Termine escursione ore 13.00 

Attrezzatura richiesta: Scarpe da trekking o suola scolpita, k-way, acqua, snack, cappellino, occhiali da sole.

Organizzatore e Guida: Barbara Vascelli (Guida turistica, accompagnatrice turistica, guida ambientale escursionistica)

Costo di partecipazione: adulti € 10 - fino a 14 anni gratuito

Prenotazione obbligatoria: cell: 338 6576961 - email: escursionieva@gmail.comfacebook: eva gruppo esploratori val d'arda, @evaescursioni

Calanchi del Rio Carbonaro
Calanchi del Rio Carbonaro
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Occidentale