Vai alla home di Parks.it

Contro le mafie...un giardino delle farfalle

Presentato il lavoro dell'ITAS Bocchialini (PR) nel Parco dello Stirone

(21 Mag 19) Si è tenuta stamattina, 21 Maggio 2019, presso l'Itas Bocchialini di Parma, la conferenza stampa relativa al progetto "NATURA LIBERA", che ha visto coinvolti gli allievi dell'Istituto, nell'ambito di una convenzione con i Parchi del Ducato e l'associazione "Libera Contro le Mafie".

Un progetto nato dall'esigenza di dare visibilità (o, in altri termini, di tenere alta l'attenzione) ad una serie di interventi che riguardano un bene parmense confiscato, negli anni passati, alla criminalità organizzata.

Parliamo del "Podere Millepioppi", gestito dai Parchi del Ducato in località S. Nicomede di Salsomaggiore (PR) nel Cuore del Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano. Un'area agricola in cui gli edifici e i terreni sottratti alla criminalità nel 2002, sono tornati a nuova vita, ospitando un centro recupero per rapaci feriti, gli uffici del Parco Stirone, il museo naturalistico e il nuovo museo paleontologico (di prossima apertura). I terreni circostanti sono stati rinaturalizzati per ospitare percorsi naturalistici ed aree di sosta per il pubblico.

Grazie ad un finanziamento ottenuto dai Parchi del Ducato (nell'ambito dell'Accordo di Programma con la Regione Emilia Romagna per la "promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell'economia responsabili") si è deciso di intervenire al Podere Millepioppi con un progetto decisamente originale: realizzare qualcosa di concreto che mettesse in evidenza sia gli aspetti naturali del luogo, sia la sua storia di bene confiscato. Un progetto di comunicazione per futuri visitatori, che, passeggiando per il podere, possano rendersi conto della nuova vita che le istituzioni hanno portato su quello che era un suolo criminale.

Un progetto di comunicazione: e cos'è che nel mondo della natura può simboleggiare gli ideali della libertà, della serenità nel vivere e nell'agire, di leggerezza contrapposta al peso opprimente delle mafie?

Le farfalle, e chi altri?

Ecco nascere, grazie alle competenze agronomiche della scuola e a quelle scientifiche dei Parchi del Ducato (Dott. Emanuele Fior) una piccola area, un giardino delle farfalle corredato di pannelli esplicativi, dove le essenze messe a dimora sono state selezionate in modo da favorire la vita di questi splendidi insetti alati.

Ma non basta realizzare un giardino… attorno all'idea, gli allievi della classe, coordinati dalla Prof. Sabrina Michelotti e da Enrico Ottolini, incaricato dall'ente, i ragazzi 4^ A hanno sviluppato diversi prodotti per il pubblico: con le tecniche di scrittura creativa per la comunicazione (coordinate da Carlo Malini) hanno messo a punto un pannello che parla di farfalle, mafia e libertà; alcuni gadget (un segnalibro e un blocco appunti) ed hanno realizzato un video (con le competenze tecniche di Opentea, una delle start-up che hanno sede al podere). Particolare attenzione è stata dedicata alla grafica con la creazione del logo "Natura Libera" (con la collaborazione di Dario Ballestra di Cabiria web&print). 

AGOSTINO MAGGIALI (Presidente dei Parchi del Ducato),ripercorrendo le tappe che hanno visto il Podere Millepioppi passare dalle mani degli usurai alla gestione del Parco dello Stirone prima e dei Parchi del Ducato oggi, ha sottolineato l'importanza civile, sociale e politica che possono avere i beni confiscati alle mafie. Il presidente si è poi soffermato sull'impegno dell'Ente, del Comune di Salsomaggiore e degli altri soggetti coinvolti nel trasformare il Podere Millepioppi in una realtà vitale, grazie alla sua funzione integrata di polo museale (museo paleontologico e naturalistico) e di area verde per i visitatori del Parco, per i turisti e per i residenti, mettendo il risalto il ruolo di Millepioppi come vera e propria "porta" dell'area protetta.

SABRINA MICHELOTTI (coordinatrice ITAS BOCCHIALINI) ha posto l'accento sull'importanza dei progetti di Alternanza Scuola Lavoro, sulla complessità di questi percorsi formativi, ma anche sulla loro importanza nella crescita culturale e sociale dei ragazzi. Ha quindi brevemente trattato alcuni dei temi sviluppati a scuola sottolineando la proficua collaborazione tra Parchi del Ducato e l'Istituto che, oltre al progetto "Natura  Libera" ha all'attivo altre attività con i parchi, tra cui il progetto "Transumanza" che ha avvicinato gli alunni ai temi dell'agricoltura e dell'allevamento sulle nostre montagne.

GLI ALLIEVI della 4^ A, a conclusione degli interventi, hanno presentato il video e gli altri materiali prodotti, ripercorrendo le tappe del proprio lavoro e le difficoltà affrontate nel realizzare fisicamente il "giardino delle farfalle" a Millepioppi. Hanno dimostrato non solo un forte senso di appropriazione rispetto al progetto e al lavoro svolto, ma anche di aver recepito con forza e convinzione l'importanza di quel mondo libero dalle mafie che potrà affermarsi solo con il coinvolgimento e la partecipazione di tutti.

Sono intervenuti anche Sonia Anelli (Resp. area educativa dei Parchi del Ducato), Maurizio Artoni del Coordinamento Ass.ne Libera "Contro le mafie" di Parma e Barbara Lori consigliera Regionale.

IL video realizzato dagli alunni è visibile sul canale YouTube o sulla pagina Facebook di Parchi del Ducato.

Un'istantanea del video realizzato dagli alunni dell'ITIAS BOcchialini di Parma
Una foto di gruppo al termine della conferenza stampa
I materiali di comunicazione progettatidai ragazzi
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Occidentale