Vai alla home di Parks.it
Mappa interattiva
Mostratevi online ai lettori di Parks.it

A Rimini gli Stati Generali della Green Economy il 26 e 27 ottobre. Invitato anche il Parco Nazionale delle Colline Metallifere

La presidente Lidia Bai tra i relatori della tavola rotonda: "Il ruolo della green economy per la transizione ecologica del sistema agroalimentare italiano"

(Gavorrano, 25 Ott 21) Il futuro della green economy, la transizione ecologica, la sostenibilità ambientale, lo sviluppo della mobilità elettrica. Dal 26 al 27 ottobre torna in presenza alla Fiera di Rimini, dopo la sospensione  del 2020 a causa della pandemia, la decima edizione degli Stati Generali della Green Economy, organizzata come ogni anno a Rimini nel contesto di Ecomondo 2021. Una manifestazione che si svolge alla vigilia della COP 26 (la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021),  e coincide con l'avvio del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) e, più in generale, con le misure di rilancio dell'economia italiana dopo la recessione causata dalla pandemia. In questa edizione, per la sua attività di analisi relativa al piano della Green Economy nelle Colline Metallifere, è stato invitato anche il Parco Nazionale delle Colline Metallifere, una presenza di grande prestigio per tutta la Maremma e la Toscana. La presidente Lidia Bai infatti sarà tra i relatori della tavola rotonda: "Il ruolo della green economy per la transizione ecologica del sistema agroalimentare italiano". La sessione si svolgerà martedì' 26 ottobre  dalle ore 15 alle ore 18. "Si tratta di una grande occasione – commenta Lidia Bai – in cui sarà possibile per il Parco presentare le sue azioni portate avanti sul fronte della politiche integrate per lo sviluppo sostenibile e la transizione green davanti al Ministro delle Politiche Agricole e Forestali Stefano Patuanelli e ad un parterre di qualificati portatori di interesse ed esperti del settore. Una presenza qualificata – prosegue - per un  importante momento di riflessione sulla green economy come motore principale di questa ripresa che punta esplicitamente su un'economia decarbonizzata e circolare per far fronte alla crisi climatica e promuovere uno sviluppo resiliente, durevole e proficuo in termini di investimenti e occupazione. Un contesto in cui il Parco delle Colline Metallifere ma più in generale la Maremma – conclude Lidia Bai – possono recitare un ruolo da protagonisti grazie ad un territorio che è il luogo ideale per lo sviluppo di produzioni agricole che puntano alla qualità e sostenibilità ambientale". Per chi è interessato a partecipare ai lavori degli Stati Generali o seguirli in streaming il sito di riferimento è: www.statigenerali.org

Lidia Bai
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2021 - Consorzio del Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane