Vai alla home di Parks.it
 

Il Parco ricorda i 150 anni dell’Oreopiteco

(Gavorrano, 03 Nov 22)

Dopo la conferenza all'Università di Firenze del 20 ottobre, il 21 ottobre si è svolta la seconda giornata della "Oreopithecus150 International Conference" a Massa Marittima con la visita degli studiosi nel territorio dove nel 1862 dove è stata ritrovata la mandibola di Oreopithecus bambolii, ossia , vissuta circa 7- 6,5 milioni di anni fa nel Miocene.

Seguendo la sentieristica del Parco delle Colline Metallifere che collega Rio Piastrello a Montebamboli antica sede della ferrovia mineraria la comitiva ha raggiunto l'area interessata toccando con mano la storia mineraria ma soprattutto quella geologica del territorio dove sono stati effettuati i primi ritrovamenti di questa scimmia che rappresenta ancora un enigma scientifico. Infatti in questo primate si ritrovano tutti i tratti evolutivi di una scimmia antropomorfa, ben 4 o 5 milioni di anni prima rispetto alle caratteristiche dei primi ominidi ritrovati in Africa. Nonostante tutte le ricerche effettuate da numerosi atenei di tutto il mondo l'oreopiteco rimane ancora un enigma.

Maggiori informazioni

Il Parco ricorda i 150 anni dell’Oreopiteco
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2023 - Consorzio del Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane