Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Il Rosso Conero

La produzione di vino nella Marca Dorica (l'area del Conero) fonda le sue radici già intorno al X sec. a.c., avviata dagli Etruschi. Da allora la viticoltura è andata Via-Via sviluppandosi, facendo crescere la qualità del prodotto enologico del Conero.
Il Rosso Conero è fatto usando prevalentemente uve Montepulciano, ma il Disciplinare di produzione prevede la possibilità di aggiungere uva Sangiovese per una quantità che non superi il 15%. Quasi tutte le aziende, però, utilizzano Montepulciano in purezza.
Il riferimento geografico della zona di produzione è il promontorio del Monte Conero sul mare Adriatico, a sud est di Ancona e le colline discendenti. Interessa sette comuni, Ancona, Camerano, Numana, Offagna, Sirolo ed in parte Castelfidardo e Osimo per un totale di 200 ettari di vigneti. Una area di nicchia, caratterizzata da terreni differenti, con le marne e le marne calcaree delle propaggini del monte, le argille e le argille marnose di Camerano e Osimo e le sabbie della zona di Offagna. Il clima, caratterizzato da estati secche ed autunni miti, aiuta non poco la formazione dell'inconfondibile nettare rosso.
Il Consorzio per la tutela del Rosso Conero è nato nel 1966 e comprende tutti i produttori della zona. La Denominazione di Origine Controllata è arrivata nel 1967 e presto la tipologia Riserva, che prevede due anni di invecchiamento a decorrere dal 31 Marzo seguente a quello di produzione delle uve. Ultimo riconoscimento qualitativo arrivato è quello della Denominazione di Origine Controllata e Garantita: la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del disciplinare è attesa entro l'estate 2004, mentre la scritta "Denominazione di Origine Controllata Garantita" potrà essere inserita nell'etichetta solo dopo due anni dalla pubblicazione.
Il Rosso Conero ha un colore rosso rubino intenso e i suoi profumi ricordano la frutta rossa come more e ciliegie,con note speziate e balsamiche. La gradazione alcolica minima parte da 11,5°, mentre per la Riserva deve essere di un grado superiore.
E' consigliato berlo dopo due o tre anni di invecchiamento e la sua struttura permette di conservarlo anche per piu' tempo fino ad arrivare a sei sette anni per la Riserva.
Si sposa con i sapidi salumi Marchigiani ed alle paste condite con sughi di carne,alla selvaggina, al brasato ed è ottimo con il pecorino di fossa.


Strada del Rosso Cónero

Scoprite perchè, in un microclima continuamente ravvivato dalle brezze marine, ogni Rosso Conero è un crù meritevole di essere assaggiato! Tutti coloro che volessero organizzare un itinerario lungo La Strada del Rosso Cònero possono contattare il Centro Visite del Consorzio Parco del Cònero al numero 071/9331879.

I produttori segnalati
  Azienda agricola Malacari
Aziende agricole - Offagna (AN)
  Azienda Vinicola Silvano Strologo
Altri - Camerano (AN)
  Casato spa Azienda Vinicola Vinimar
Altri - Camerano (AN)
  Antica casa vinicola Gioacchino Garofoli
Altri - Castelfidardo (AN)
  Azienda agricola Conte Leopardi Ditajuti
Aziende agricole - Numana (AN)
  Azienda Agricola Nembrini Gonzaga
Aziende agricole - Numana (AN)
  Azzurra - vini e tipicità delle Marche
Altri - Numana (AN)
 Filiera locale "Terre del Conero"Fattoria le Terrazze
Altri - Numana (AN)
  Azienda vinicola Umani Ronchi
Altri - Osimo (AN)
 Filiera locale "Terre del Conero"Azienda vinicola Alessandro Moroder
Altri - Ancona (AN)
  Azienda vinicola Fazi Battaglia
Altri - Castelplanio (AN)
  Terre Cortesi Moncaro
Altri - Montecarotto (AN)
 Filiera locale "Terre del Conero"Azienda agricola Lanari
Aziende agricole - Ancona (AN)
 Filiera locale "Terre del Conero"Azienda agraria Angeli di Varano
Aziende agricole - Ancona (AN)
  Azienda agricola Marchetti
Aziende agricole - Ancona (AN)

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente Parco Naturale Regionale del Conero