Vai alla home di Parks.it

Un tuffo nel Parco (tre giorni)

Soggiorno d'istruzione

Infanzia Primarie Medie Superiori Insegnanti Gruppi Altro
scuola elementare scuola media (secondaria 1° livello) scuola superiore (secondaria 2° livello)

Primo giorno: escursione guidata alla scoperta degli antichi borghi del Parco. Innumerevoli sono le testimonianze storiche presenti nell'area protetta, sempre pronte a ricordare come fosse stretto il legame tra popolazioni locali e risorse del territorio: i "casoni" per l'essiccazione delle castagne, i mulini, gli edifici sacri, le antiche vie ecc. Possibilità di abbinare la visita guidata al Museo etnografico "G. Carpani" per approfondimenti legati alla cultura montanara locale. Il percorso espositivo si articola in sei sezioni: castagna, artigianato, pastorizia, tessitura, religiosità e ricostruzione di tipica abitazione di montagna nel periodo tra le due guerre con arredi originali. E' inoltre possibile abbinare all'itinerario la seguente scelta opzionale: laboratorio di lavorazione dell'arenaria: "C'era una volta lo Scalpellino", oppure laboratorio con farina di castagna "Faccio il Ciaccio". Pranzo al sacco lungo il percorso.
Ore 16.30 termine attività
Rientro con pullman in struttura alberghiera. Dopo cena possibilità di proiezione diapositive per l'illustrazione degli ambienti più caratteristici del Parco.

Secondo giorno: ritrovo a Madonna dell'Acero, introduzione dell'itinerario presso il centro visite Pian d'Ivo dove sono descritte le peculiarità dell'area protetta. Si prosegue con la visita al santuario cinquecentesco di Madonna dell'Acero, particolare esempio di cultura e storia locale, e partenza per l'escursione nel territorio.
Il percorso attraversa alcuni ambienti caratteristici: faggeta, depositi morenici, cascate con la possibilità di giungere nei pressi della prateria d'alta quota: esempio di conservazione di rarità floristiche e faunistiche.
Ore 16.30 termine attività
Rientro con pullman in struttura alberghiera. Dopo cena breve percorso dedicato all'ascolto e avvistamento di rapaci notturni (allocco, barbagianni, civetta).

Terzo giorno: uscita nel bosco, dove gli alunni, coinvolti dalle guide del parco, si comporteranno come detective per riconoscere le tracce animali. Sarà possibile eseguire calchi in gesso delle impronte individuate e campionare i reperti trovati durante il percorso. Per la scuola primaria le attività possono essere svolte in forma di gioco a squadre.
Possibilità di utilizzare pulmini locali per gli spostamenti a/da struttura alberghiera.
In caso di maltempo saranno svolte attività all'interno dei centri visita del Parco.

  • Interesse prevalente: cultura locale, cascate, animali
  • Destinatari: scuole primarie, secondarie di 1° e 2° grado
  • Periodo: ottobre, aprile, maggio

Provincia: Bologna  Regione: Emilia-Romagna
Durata: 3 giorni

Santuario di Madonna dell'Acero
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Orientale