Vai alla home di Parks.it

Pubblicato il Report del primo Workshop partecipativo Change We Care

Si è svolto martedì 29 settembre al Comune di Goro, il primo incontro del percorso partecipativo del progetto CHANGE WE CARE dedicato ai cambiamenti climatici, di cui il Parco è partner. Oggi viene pubblicato il report che ne sintetizza i risultati!

(Comacchio, 16 Ott 20) L'obiettivo del progetto Change We Care è promuovere la conoscenza ed il monitoraggio degli effetti dei cambiamenti climatici sugli ambienti di transizione e costieri dell'area Adriatica, con lo scopo di riuscire a pianificare le necessarie misure di mitigazione e adattamento. Nell'ambito del percorso partecipativo del progetto - che si sta attuando nel sito pilota della Sacca di Goro - verranno sottolineate le criticità legate ai cambiamenti climatici per poi trovarne delle soluzioni fattibili per il territorio.

Ai lavori dell'incontro del 29 settembre hanno partecipato 26 rappresentanti dei portatori di interesse locali oltre ai relatori, ai partner tecnici della Regione Emilia-Romagna, del Parco Delta del Po ed ai facilitatori. Tra i partecipanti vi è stata un'ottima presenza di molluschicoltori e rappresentanti delle cooperative locali, operatori economici, rappresentanti di enti pubblici, insegnanti e volontari di associazioni locali. Il Sindaco di Goro nonché Presidente del Parco del Delta del Po- Emilia - Romagna, il dott. Diego Viviani e la direttrice dell'Ente di Gestione per la Biodiversità e i Parchi – Delta del Po, la dott.ssa Maria Pia Pagliarusco, hanno aperto l'incontro introducendo il progetto Change We Care e contestualizzandolo a questo territorio e alle necessità per un adattamento ai cambiamenti climatici. La parte centrale dell'incontro del 29 settembre è stata però costituita da un laboratorio partecipativo che ha dato parola ai presenti.

Il laboratorio partecipativo dedicato alle criticità della Sacca di Goro

Il lavoro partecipativo ha suddiviso i 26 partecipanti in 4 gruppi differenziati per tipologia di stakeholder, composti principalmente da molluschicoltori e pescatori, operatori turistici, Istituzioni scolastiche, giovani e associazioni ed Enti Pubblici ed agenzie competenti. Questo laboratorio ha avuto l'obiettivo di far emergere quali sono le criticità connesse ai cambiamenti climatici nella Sacca di Goro e più in generale nel Delta del Po, percepite dalle diverse categorie di stakeholder e poi prioritizzarle a seconda della loro rilevanza sul territorio ed urgenza. Le criticità individuate sono poi state rivoltate in chiave positiva come obiettivi da raggiungere da parte dei facilitatori. I risultati delle varie discussioni sono infine stati tutti presentati in un'ultima sessione plenaria dedicata a condividere con tutti i partecipanti i risultati degli altri gruppi di lavoro.

Le criticità e gli obiettivi elencati, oltre che maggiori dettagli sullo svolgimento dell'incontro, vengono riportati nel Report dell'incontro scaricabile da questo link: https://drive.google.com/file/d/1eoM60gNoNdVM0Bl76nF47-vPEyNPoAoG/view?usp=sharing

I prossimi passi del percorso

La prossima fase del processo di coinvolgimento dei portatori di interesse nell'area pilota della Sacca di Goro prevedrà lo sviluppo da parte dei tecnici di alcune idee embrionali e/o best practices per ogni gruppo, che vadano ad agire direttamente sulle criticità emerse durante il Workshop I. Tali idee progettuali e best practice, quindi, verranno presentate nel secondo Workshop del progetto Change We Care che si svolgerà al termine di novembre 2020. Lo scopo finale di questo secondo Workshop sarà scegliere una o due pratiche realmente attuabili attraverso un dialogo tra i partecipanti nei vari gruppi. Si cercherà infatti di arrivare al consenso nella scelta e verranno inoltre raccolte impressioni e idee per meglio sviluppare queste proposte secondo le percezioni e le esperienze dei presenti.

Vi aspettiamo al prossimo workshop nel quale le osservazioni e le esperienze di tutti saranno importanti per uno sviluppo collettivo di soluzioni per essere sempre più resilienti ai cambiamenti climatici.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po