Vai alla home di Parks.it

Pistacchio Verde di Bronte

Pistacchio Verde di Bronte
Pistacchio Verde di Bronte
Presidio Slow Food


Il Pistacchio Verde di Bronte ha ottenuto il decreto transitorio dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ed è in attesa del Regolamento comunitario che ne ufficializzi il marchio; ha un areale di produzione circoscritto ai soli comuni di Adrano, Bronte, Biancavilla e Ragalna, nei quali viene coltivato quasi il 100 % del pistacchio italiano. Vengono coltivati circa 3000 ettari con una produzione di circa 2 mila tonnellate.
Viene anche designato oro verde e ciò si deve al suo particolare colore verde brillante, cui si associa il profumo intenso e la consistenza resinosa e grassa. Particolarità economica rilevante è quella di essere una coltura a produzione biennale, infatti i pistacchicoltori tramite la scozzolatura delle gemme fruttifere di una intera produzione, spingono la pianta a produrre ad anni alterni, al fine di ottenere maggiori rese ed un prodotto qualitativamente superiore.
E' interessante rilevare che recentemente sono stati intensificati i processi di trasformazione del frutto che favoriscono l'ampliamento delle modalità di utilizzazione (trattasi di pesto, farine, creme, granelle, paste per gelati, etc.).

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente Parco dell'Etna