Vai alla home di Parks.it

Parco del Fiume Tormo

Carta d'identità
Superficie: 4.406,00 ha
Province: BG, CR, LO
Istituzione: 2004
  • Una veduta del Tormo (foto di PLIS Fiume Tormo)
  • Fontanile Tinella (foto di PLIS Fiume Tormo)
  • Prati e filari (foto di PLIS Fiume Tormo)

"E dobbiamo girare, guardare, aver cura del patrimonio di questa terra, perché se non avremo cura noi della nostra terra, chi mai ne avrà in vece nostra?" L.J. Bonomi

Il Parco si estende su aree pianeggianti attraversate da una vasta rete di corsi d'acqua che si sviluppa all'interno del bacino idrografico del fiume Tormo, caratterizzato dall'essere composto da acque di fontanile. Molti fontanili (importanti testimonianze dell'antico paesaggio rurale) sono censiti nel solo ambito del parco, che costituisce connessione tra la più vasta "fascia dei fontanili" della pianura lombarda (a nord) e il fiume Adda (a sud). Le aree sono prevalentemente agricole a foraggio (caratteristica peculiare è costituita dai prati stabili), in quanto l'allevamento zootecnico e la produzione di latte sono le principali attività della zona; a Pandino (comune capofila del parco) ha sede una scuola casearia di importanza nazionale. Il PLIS è ricco di emergenze non solo naturalistiche ma anche architettoniche, quali ad esempio il castello visconteo di Pandino; l'area archeologica e la pieve romanica di Palazzo Pignano.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
Banner Locale per la promozione del territorio
© 2017 - Comune di Pandino (capofila tra i Comuni del Parco)