Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

La Cascata delle Marmore

Tre salti d'acqua per 165 metri di altezza


La Cascata delle Marmore è una caduta artificiale di acqua formata dal fiume Velino che, dopo un percorso di circa 90 chilometri e dopo aver attraversato, nel suo ultimo tratto, la piana reatina e una balconata travertinosa, precipita nel fiume Nera, che scorre incassato nella sottostante vallata.

La sua storia inizia nel 271 a.c, con il primo intervento di bonifica della Valle del Velino ad opera del console romano Curio Dentato e prosegue con quelli successivi per iniziativa del Comune di Rieti, nel 1422, e dei Pontefici Paolo III Farnese e Clemente VIII, rispettivamente nel 1547 e nel 1601.

Ricordata nei versi di Virgilio e di Dante ed immortalata dai vedutisti del XVII secolo, la Cascata delle Marmore divenne nel XVIII e XIX meta privilegiata dei viaggiatori del Grand Tour, che completavano in Italia il loro percorso di formazione ed educazione all'arte, e fu definitivamente consacrata da Lord Byron nel IV canto de "Il pellegrinaggio del giovane Aroldo".

Eletta a simbolo di forza e di energia, nel 1945 la sua immagine divenne il marchio della Società Terni, la più grande industria della città e una delle maggiori imprese italiane.

La Cascata delle Marmore
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Comunità Montana Valnerina