Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Porte parco, percorsi tematici, manutenzione sentieri. Le ultime decisioni della Conferenza del Parco

(Tione di Trento, 29 Set 20) Nel corso della seconda Conferenza del PARCO FLUVIALE SARCA svoltasi il 24 settembre 2020 in videoconferenza, sono state prese alcune decisioni importanti:

Porte Parco

Nelle seguenti località saranno realizzate entro febbraio 2021 otto Porte Parco:

Comune di Pinzolo (località Pineta)
Comune di Pinzolo, frazione Madonna di Campiglio (località Laghetto)
Comune di Bocenago (Parco Ducoli);
Comune di Pelugo (Parco Le Masere);
Comune di Tione di Trento (località Sesena);
Comune di Fiavè (piazza Chiesa);
Comune di San Lorenzo Dorsino (località Promeghin);
Comune di Stenico (Cascata).

Questo sistema organico di Porte Parco è in continuità con quello già esistente nel basso Sarca.
Il progetto si inserisce in un disegno più ampio che comprende una serie di percorsi tematici, incardinati sull'asse della Sarca e dei suoi affluenti più significativi, volti alla fruizione e alla valorizzazione integrata dei siti Natura 2000 e degli itinerari pedonali di fondovalle del territorio del Parco fluviale.

Le Porte Parco sono state individuate per segnalare i punti di accesso preferenziale al Parco. Le informazioni contenute sui pannelli abbracciano porzioni ampie di territorio, non strettamente legate ai confini amministrativi comunali, per una scelta di sobrietà e di ottimizzazione.

L'allestimento di ogni Porta Parco prevede l'installazione di un tabellone in acciaio corten traforato, con posizionate su ognuna delle due facce un pannello informativo, il tabellone si accompagna con sei sedute con struttura portante in acciaio corten e piano in tonalite fiammata. All'occorrenza una seduta può essere sostituita da una vela espositiva che permette di estendere ulteriori pannelli informativi.

Il totale lordo della spesa ammonta a circa 88 mila euro.

Percorsi tematici

Altra decisione riguarda l'allestimento  di 10 Percorsi tematici, con relativa cartellonistica, i cui lavori di realizzazione si avvieranno nella primavera 2021.

Un percorso di visita per ogni area protetta più un'altra serie di percorsi che valorizzano i temi legati all'acqua, alla memoria storica e al paesaggio, distribuiti in tutti i Comuni dell'alto corso del fiume:

Ontaneta di Caderzone
Percorso visita ZSC "Tione Villa Rendena"
Acque industriose
Storia e vita di un torrente
L'acqua di montagna
Lago di Ponte Pià
Valle dei Mulini
Forra del Limarò
Torbiera e palafitte di Fiavé
Torbiera Lomasona

Così come per le Porte Parco, anche il sistema dei Percorsi si pone  in continuità con quello già esistente nel basso corso del fiume, per creare un unico grande sistema di fruizione, inanellato da un percorso pedonale che idealmente possa far percorre tutte le valli della Sarca.

Il totale lordo della spesa ammonta a 190 mila euro.

La manutenzione di aree e sentieri insieme ai territori

Con l'obiettivo condiviso di recuperare e valorizzare la sentieristica esistente, e di farlo insieme ai territori, nel corso della seconda Conferenza del Parco è stata approvata l'istruttoria delle proposte pervenute da Comuni e Comunità di Valle per la manutenzione di sentieri e aree.

In questo modo, per l'anno 2020, il Parco Fluviale Sarca partecipa con 10.000 euro al finanziamento di opere che riguardano la Comunità della Valle dei Laghi che hanno un costo complessivo di 50.000 euro. Gli interventi di manutenzione e pulizia riguardano i seguenti sentieri/aree: Area lungo Sarca, località Ponte Maso del Gobbo; Percorso di Visita Riserva naturale Lago di Toblino; Sentiero circumlacuale lago di Santa Massenza; sentiero geologico Stoppani, Sentiero naturalistico costa di Monte Oliveto; sentiero del Vino Santo; percorso Calavino e la sua Roggia.

Una Porta Parco
Un pannello didattico del Parco
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Consorzio dei Comuni del B.I.M. Sarca - Mincio - Garda