Vai alla home di Parks.it

Riolunato

Riolunato
Riolunato
Soggiorni
Dove dormire a:
Riolunato, Serpiano
 
Dove mangiare a:
Riolunato

Riolunato, il cui nome trova presumibilmente origine da un antico nome del Monte Cimone, "Alpe Lunata" o "Alpe de Lona", sorge a 705 metri s.l.m. al centro di un'area ricca di boschi che si estende dal torrente Scoltenna e dal Rio Torto fino alla vetta del Cimone (2.165 metri di altitudine). La storia del paese si sovrappone con Castello dei Pelosi, ora sua frazione, fino a metà del '500 quando, con l'abbandono della fortezza dei Montegarullo, Riolunato afferma la propria supremazia. Il paese presenta tratti medioevali nelle antiche case delle famiglie notabili con lo stemma gentilizio e nella caratteristica piazza del Trebbo. Tra queste, le patrizie Casa Ferrari, Casa Vellani e Casa Gestri; sulla facciata principale di quest'ultimo edificio, a pianta rettangolare e che tra l'altro fu sede municipale, è dipinto un affresco, datato 1462 e raffigurante una Madonna con Bambino tra i santi Michele e Giacomo, opera che la tradizione popolare vuole dipinta durante un'epidemia di peste. Casa Ferrari, invece, costituisce una delle più importanti testimonianze dell'edilizia di Riolunato: la sua posizione strategica sbarra la strada che connette la parte alta del centro e la chiesa con la parte bassa intorno a Piazza Trebbo. Particolari degni di nota sono tra gli altri il sottopasso voltato nello stile delle case "cavalcavia" e il maestoso portale architravato a bugne rettangolari, impreziosito dallo stemma di famiglia. Tra le antiche abitazioni di Riolunato, da ricordare anche Casa Campani, Casa Bonatti e Casa Umeton.

Altre informazioni

Provincia: Modena Regione: Emilia-Romagna
Sito ufficiale: www.comune.riolunato.mo.it

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Centrale