Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand

www.parchialpicozie.it
 

Sapori e prodotti delle Alte Valli

A Salbertrand un incontro per la valorizzazione della patata di montagna dell'Alta Valle di Susa

(Salbertrand, 23 Feb 12) Il 23 febbraio scorso a Salbertrand, presso la sede del nuovo ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Cozie, è stata presentata la fase conclusiva del progetto "Sapori e prodotti delle Alte Valli", finanziato dal Programma ALCOTRA con fondi comunitari europei, regionali, statali e della Comunità Montana Valle di Susa e Val Sangone, che prevede la realizzazione di azioni tese a favorire la diversificazione della produzione agricola e a sostenere lo sviluppo delle colture tradizionali, specificatamente per il territorio dell'Alta Valle di Susa, con l'implementazione delle preesistenti esperienze sperimentali e produttive attuate nei settori della frutticoltura, viticoltura, castanicoltura e delle patate da seme. Dal 2011 il Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand, socio fondatore dell'Associazione dei Produttori della patata di montagna della Provincia di Torino, è entrato a far parte del progetto e, in collaborazione con la scuola Malva Arnaldi di Bibiana ha avviato alcune sperimentazioni al fine di verificare la possibilità di produrre patate da seme in alta quota (1700 e 2000 m s.l.m.) per le antiche varietà Ratte ("Patata del Bur"), Piatlina e Vitelotte noire ("Patata viola"), verificandone le rese produttive.

Obiettivo dell'iniziativa, curata dal Museo del Gusto di Frossasco, era la promozione e la valorizzazione della "patata di montagna": un incontro confronto tra coltivatori e consumatori, con degustazioni mirate per consentire di esprimere valutazioni tecniche sulla resa, per far conoscere il prodotto  ai ristoratori locali affinchè le propongano nei loro menu.

Nella seconda parte dell'incontro, infatti, grazie al coordinamento del Museo del Gusto di Frossasco, 13 chef provenienti dalla Valle Susa, Val Sangone e Val Chisone (Il Faggio Rosso - Bardonecchia, 'L Fouie  - Bardonecchia, Il Sentiero dei Franchi - Sant'Antonino di Susa, La Cantina degli Alpini – Cesana, La Betulla - Trana, Agriturismo Il Mulino di Mattie – Mattie, Il Gigante e la Gallina – Salbertrand, Le Due Bandiere - Salbertrand, Hotel Susa e  Stazione – Susa, Le Pigne – Coazze, Rifugio Levi Molinari – Exilles, Il Ciabot – Roletto, Polenteria La Ramasse – Moncenisio) hanno presentato le loro gustose ricette a base delle patate di montagna coltivate nel Gran Bosco. La degustazione è stata accompagnata dai vini delle aziende vitivinicole Clarea di Chiomonte  ed Isya di Exilles e dai prodotti enogastronomici del territorio: dal "formaggio tipico" del Parco Orsiera Rocciavrè, ai canestrelli di Vaie, dai salumi ed i formaggi tipici delle Valli Susa e Sangone, al pane della Val Sangone e ai prodotti di eccellenza di Sapore Antico di Coazze.

i protagonisti dell'incontro
i protagonisti dell'incontro
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2023 - Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie