Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand

Banner Locale per la promozione del territorio

Microcosmo: il giardino delle Farfalle e l'Aula didattica in Bosco

Novità!

Infanzia Primarie Medie Superiori Insegnanti Gruppi Altro
scuola materna scuola elementare scuola media (secondaria 1° livello) scuola superiore (secondaria 2° livello)

Tra alberi secolari e cervi maestosi, nel Gran Bosco, esiste un microcosmo animale e vegetale da osservare con la lente. Insetti utili e insetti dannosi, la preziosa formica rufa, gli insetti che si nutrono del legno morto e aiutano la foresta a svilupparsi, le colorate farfalle e la magia della loro metamorfosi…
L'area retrostante il centro visite del Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand ospita dall'estate 2011 il Giardino delle Farfalle. Un percorso attrezzato, all'interno del quale si susseguono tutti gli ambienti indispensabili per la sopravvivenza delle farfalle: una piccola area umida, aiuole, siepi e prati fioriti, fonti di nutrimento e di riparo per larve ed adulti. Uno strumento efficace e coinvolgente che, nel periodo di attività delle farfalle, permette di osservare ed imparare a conoscere, conservare e rispettare queste specie, importanti indicatori ambientali, e gli habitat nei quali esse vivono.
Tra i prati che circondano il centro visite, un piccolo bosco di latifoglie e conifere sta diventando un'aula didattica, un laboratorio all'aperto dove un terrario, nuovi allestimenti e supporti didattici consentiranno di scoprire il magnifico mondo degli insetti del bosco e del suolo.
Una giornata per scoprire i Lepidotteri diurni e gli insetti che vivono tra le nostre montagne, i diversi stadi della loro metamorfosi e le principali strategie che essi adottano per la sopravvivenza.

 

Periodo: primavera e autunno

Provincia: Torino  Regione: Piemonte
Durata: Una giornata
Costi: 120,00 Euro per gruppi classe di 20-25 persone

Farfalle
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie