Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand

Banner Locale per la promozione del territorio

Fortificazione di Exilles

Exilles
Exilles

A pochi chilometri da Salbertrand si trova il borgo di Exilles. Lo sperone roccioso che domina la Valle sin dall'epoca dei celti e dei romani ha sempre costituito un importante punto strategico dal punto di vista militare ed un primo nucleo fortificato è documentato a partire dal XII secolo, quando i conti d'Albon esercitavano il controllo strategico, militare e mercantile, sulla strada del Monginevro, ed Exilles rappresentava il confine estremo orientale del principato.
Nel XIV sec. il castello è descritto come un insieme di costruzioni raccolte attorno ad una grossa torre a pianta circolare che costituirà per secoli il mastio della fortezza. Nei secoli successivi subì modifiche sotto il controllo dei francesi che decisero, nel 1601, la trasformazione del castello medioevale in moderna fortezza bastionata.
Nel 1708 con l'inizio della denominazione sabauda, secondo un progetto dell'ingegnere militare Ignazio Bertola, venne ribaltato il fronte di fuoco ed i cannoni diretti verso la Francia. In seguito al trattato di Parigi del 1796, Napoleone ne decise la completa demolizione. Il Forte venne ricostruito dai Savoia tra il 1818 e il 1829 nell'aspetto odierno che ricalca l'assetto formale e difensivo della Fortezza settecentesca, aggiornata secondo l'evoluzione delle artiglierie dell'Ottocento. Il risultato finale è quello che ancor oggi possiamo ammirare.
Nel 1915 il forte fu disarmato ed il suo armamento trasferito sul fronte orientale della Prima Guerra Mondiale ma continuò ad essere utilizzato come deposito e centro di reclutamento fino al 1943. Dopo l'8 settembre, venne abbandonato definitivamente dai militari e iniziò il suo declino arrestato nel 1978 con l'acquisizione da parte della Regione Piemonte.

Oggi, aperto al pubblico dopo il restauro e il recupero funzionale attuato dalla Regione Piemonte e dal Museo Nazionale della Montagna, il Forte di Exilles offre al visitatore un'articolata possibilità di fruizione: due aree museali permanenti dedicate alle Truppe alpine ed all'Architettura militare e due percorsi di visita accompagnati (al basso forte ed ai sottotetti) caratterizzati da allestimenti scenici di grande impatto emotivo.

Per informazioni e prenotazioni: Forte di Exilles - Tel. e Fax 0122/58270 - E-mail: posta@museomontagna.org

Località: Exilles (TO) Regione: Piemonte


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie