Vai alla home di Parks.it

Parco Regionale della Grigna Settentrionale

www.parcogrigna.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Pasturo - Pialeral - Alpe Prabello di Sotto - Alpe Prabello di Sopra - San Calimero - Cascina Piananchella - Co' di Nava - Baiedo - Pasturo

In bici         
  • Partenza: Pasturo (650 m)
  • Arrivo: Pasturo (650 m)
  • Lunghezza: 18 km
  • Dislivello: 980 m circa; quota massima raggiunta: 1.531 m (Alpe Prabello di Sopra)

Il semplice pedalare attraverso i così detti "Monti di Pasturo" ci fa rivivere il fascino della vita rurale di un tempo. Da assaporare piano piano, gustando i validissimi prodotti caseari locali.

Percorrendo la S.P. della Valsassina in direzione Lecco, oltrepassato l'abitato di Pasturo, svoltare a sinistra poco oltre il supermarket, dirigendosi verso il centro del paese. Dopo breve si individuano diversi parcheggi ove è possibile lasciare l'auto. Il giro qui descritto parte in prossimità della filiale Banca Intesa (via Per Introbio, poi via Trieste). Si parte su asfalto, sempre mantenendosi sulla medesima via e raggiungendo in breve una rotonda (via Roma, 1 Km). Qui si imbocca la "via dei Castagneti", che si trova dalla parte opposta della strada, con indicazioni per il Pialeral, prima meta del giro. Si prosegue in salita lungo la carrareccia e, dopo circa 2 Km, si oltrepassa una sbarra e si entra nel bosco. Per gli amanti del ripido, seguire la vecchia strada acciottolata può costituire un'interessante variante, mentre gli altri potranno mantenersi sulla carrareccia principale, seguendo le indicazioni per il Pialeral e ignorando le deviazioni secondarie. Le fontane non mancano, e daranno con frequenza la possibilità di respirare e godersi gli splendidi scenari montani circostanti. Dopo circa 8 Km si raggiunge il rifugio Antonietta - Pialeral (1.428 m), ultimo punto di ristoro del tour. Si prosegue oltre su ripido tratturo (solo i più allenati resteranno in sella) per circa 300 m, quando si svolterà a destra seguendo le indicazioni per la "Traversata Bassa - San Calimero - Rifugio Riva". Inizia dopo poco un divertente tratto in discesa nel bosco, su single-track mai troppo difficile (prestare attenzione al Km 8,7, ove occorre tenere la destra, puntando un casolare). Al Km 9,4 circa si svolta a destra per "Prabello di Sotto - San Calimero", si punta il margine del bosco e si individua facilmente una carrareccia, da imboccare in salita (verso sinistra). In breve si arriva a Prabello di Sotto (1.405 m). Da qui occorre spingere la bici per circa 15 minuti, puntando Prabello di Sopra lungo il sentiero che attraversa i prati. Lo scenario appaga della fatica, che si conclude raggiungendo al Km 11,7 un trivio, ove si tiene il sentiero sulla destra, con indicazioni per San Calimero. Il culmine della salita si raggiunge velocemente, nei pressi delle baite dell'alpeggio, dietro cui ha inizio il bel sentiero che conduce in breve alla chiesetta di San Calimero (1.493 m, Km 11,5). Ha inizio la discesa, dapprima su bel sentiero (si segue l'indicazione per "Baiedo - Rif. Riva"), poi su carrareccia. Sempre seguendo la principale via, si giunge a Co' di Nava e successivamente a Baiedo, ove si oltrepassa il vecchio nucleo abitato mantenendosi sulla via di discesa. Svoltando a destra su asfalto si rientra al punto di partenza.

Numerazione Segnavia: nella prima parte di salita vengono percorsi tratti del sentiero n. 33; oltre il rifugio Pialeral si segue un tratto della "Traversata Bassa".

 


Bike Pasturo
Bike Pasturo
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d'Esino e Riviera