Vai alla home di Parks.it

POLIZZI GENEROSA-UNIVERSITA'DI PALERMO-PARCO DELLE MADONIE I CUSTODI DELL'ABIES NEBRODENSIS

AVVIATO IL PROGETTO LIFE

(Petralia Sottana, 09 Ott 19) AVVIATO IL PROGETTO LIFE
Polizzi Generosa, l'Università e il Parco custodi dell'Abies nebrodensis

Polizzi Generosa è il Comune del Parco delle Madonie, la cui notorietà, specialmente negli ultimi tempi, si lega con l'avvincente storia dell'Abies nebrodensis, la cui presenza, è sicuramente motivo di vanto e di orgoglio per l'intera collettività e al tempo stesso rimane una delle specie botaniche di elevato valore scientifico che esiste nel Parco delle Madonie.
Così, si esprime il Commissario straordinario Salvatore Caltagirone, all'indomani dell'avvenuta presentazione del progetto all'Orto Botanico di Palermo unitamente ai partners stranieri capofila del LIFE 4 FIR.
Ora, continua, inizia la fase successiva, quella in cui bisogna attuare tutte le misure che sono state previste per la conservazione e la salvaguardia degli ultimi esemplari rimasti.
Sono, conclude, particolarmente felice di quest'occasione che è stata data a livello europeo al Parco delle Madonie, consentendo l'ulteriore valorizzazione di un territorio ricco di biodiversità.
Anche il Sindaco di Polizzi Generosa, Giuseppe Lo Verde, esprime il suo personale apprezzamento. Siamo certi, afferma, che l'attenzione rivolta alla mia Comunità anche attraverso forme di protezione e di tutela ambientale, sia il mezzo per attrarre l'interesse di esperti del mondo scientifico e di gente appassionata della montagna.
Il nostro Museo dell'Abies nebrodensis, con le sue sale espositive e i contenuti multimediali, è la finestra sull'anfiteatro della Quacella. Quest'ultimo, lo scenario naturale di un ecosistema, vivente testimone di un glorioso passato storico e grembo futuro di una criobank.
Con l'avvio del progetto Life Natura LIFE4FIR, dice il professore Rosario Schicchi, riguardante una serie di azioni di conservazione in situ ed ex situ di Abies nebrodensis, continua il mio impegno rivolto alla salvaguardia dell'Abete delle Madonie, noto con il nome locale di Arvulu cruci cruci. Questo progetto è il terzo finanziato negli ultimi vent'anni per cercare di salvare dall'estinzione questa specie forestale la cui popolazione naturale è composta da soli 30 esemplari, distribuiti nel territorio di Polizzi Generosa, tra il Vallone Madonna degli Angeli, Monte Cavallo, Monte dei Pini e Monte Scalone.
Grazie ai progetti attuati e alle ricerche scientifiche condotte negli ultimi vent'anni, la problematica della conservazione di Abies nebrodensis è conosciuta sia in Italia che all'estero.
A sottolineare il valore emblematico che l'Abete delle Madonie rappresenta per Polizzi e per l'intera Sicilia, è da ricordare che lo scorso anno è stato eletto da appassionati ed esperti botanici di tutta Italia come pianta simbolo della nostra Isola.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco delle Madonie