Vai alla home di Parks.it

Puliamo e piantiamo alberi

Il Parco lancia le campagne MayDayEarth.org e San Rossore Plastic Free

(Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, 13 Dic 19)  

«Il Parco è più forte quanto più ci sono cittadini che lo vivono e si sentono partecipi. Una sensibilità già presente nelle comunità del territorio e che vogliamo contribuire a far crescere coinvolgendo anche le giovani generazioni. Così, nel giorno del 40° compleanno dell'Ente, lanciamo due importanti iniziative che vanno in questa direzione: MayDayEarth.org e San Rossore Plastic Free» annuncia il presidente dell'Ente Parco Giovanni Maffei Cardellini. «Rilanciamo un protagonismo attivo del Parco, primo punto di riferimento per tutti i cittadini e le associazioni del territorio che vogliono essere coinvolti nei progetti per il rispetto dell'ambiente» continua il direttore Riccardo Gaddi. Alla presentazione delle campagne protagonista il campione di basket Giacomo "Gek" Galanda, testimonial del Giorgio Tesi Group

MayDayEarth.org è un sistema per condividere campagne di sensibilizzazione ambientale e pulizia che viene lanciato in anteprima nazionale dal Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, con il coinvolgimento delle associazioni che già operano sul territorio come Legambiente, WWF, Lipu, Acchiapparifiuti, Amici delle Terra, Pro Loco Coltano, Federazione Canoa Kayak Versilia. I cittadini potranno segnalare, tramite il sito o l'app, un luogo da pulire e, con l'aiuto dell'Ente e dell'associazione di riferimento per il territorio interessato, lanciare una campagna aperta a tutti coloro che vorranno aderire. «Abbiamo voluto creare un sistema digitale semplice, diretto e a disposizione di tutti, che sappia mettere insieme innovazione e tutela ambientale, capace di far ritornare il senso civico, fare rete per un bene comune da tutelare e difendere. Vedere anche l'adesione di realtà importanti in grado di completare il progetto e la mission è sicuramente un ottimo inizio e una spinta per fare sempre meglio» spiega Tommaso Pardi, fondatore del progetto maydayEarth. Scapigliato garantirà, in forma gratuita, la gestione dei rifiuti raccolti durante le iniziative realizzate nell'ambito del progetto: «Scapigliato ormai da anni è fortemente impegnata sui temi di mitigazione ambientale. Per questo motivo abbiamo ritenuto opportuno partecipare al progetto - spiega Alessandro Giari, presidente di Scapigliato srl – mettendo a disposizione l'esperienza e lo conoscenze maturate negli anni, nel corso della nostra attività. Proprio in questo stesso ambito a partire dai prossimi mesi realizzeremo il più rilevante progetto di rinverdimenti e di rimboschimenti a livello regionale e forse nazionale, per compensare le emissioni di anidride carbonica prodotte negli anni dai nostri impianti, attraverso la piantumazione di centinaia e migliaia di piante che occuperanno, nel corso di un decennio, una superficie complessiva di quasi 800 ettari». La Fondazione Giorgio Tesi donerà gli alberi, scelti secondo le caratteristiche dei luoghi, che andranno a "sostituire i rifiuti" dando nuovo ossigeno all'ambiente. Il sistema sarà attivo su tutti i 24mila ettari del Parco. «Siamo felici - afferma Valter Tamburini, nella duplice veste di Presidente di Fondazione ISI e Camera di Commercio di Pisa - che questo progetto si sia concretizzato anche grazie ai voucher digitali PID. Il bando ha messo finora a disposizione delle imprese contribuiti a fondo perduto erogati dalla Camera di Commercio di Pisa per un valore di 470mila euro, che potrebbero aumentare grazie ai risparmi di spesa su altre voci di bilancio. Maggiore soddisfazione è data dal fatto che questo progetto mette insieme digitalizzazione e sostenibilità. Due temi attuali su cui è necessario investire»

San Rossore diventa plastic free: è stato installato il distributore d'acqua al centro visite per tutti i fruitori della Tenuta, e nei prossimi giorni ne saranno posizionati altri tre nei palazzi sede degli uffici dell'Ente e della guardiania. Sono state consegnate ai dipendenti le borracce con i loghi del Parco e del Porto di Pisa: la campagna che punta all'eliminazione della plastica usa e getta è realizzata infatti in collaborazione con il primo porto turistico plastic-free d'Italia, con cui l'Ente sta condividendo iniziative di promozione del turismo sostenibile. «Dallo scorso 11 aprile – spiega Simone Tempesti amministratore unico Porto di Pisa - quando siamo diventati il primo porto turistico plastic-free d'Italia, il tema è diventato preponderante nel dibattito pubblico e molte realtà hanno deciso di seguire il nostro esempio e mettere in campo azioni concrete per la riduzione della plastica monouso. Insieme al Parco continueremo a fare azioni di sensibilizzazione come quella odierna, rivolgendoci agli alunni delle scuole primarie e secondarie, perché il futuro del nostro pianeta è nelle loro mani. E per la primavera stiamo preparando un grande evento plastic-free al Porto di Pisa». Nell'occasione agli alunni delle primarie Viviani è stata regalata una borraccia con il doppio logo del Parco e del Porto, insieme ad un segnalibro con il decalogo delle 'Spiagge del Parco' e ad un libro didattico sulla flora e la fauna del Parco.

Presenti alla conferenza stampa inoltre Carlo Vezzosi, Fondazione Giorgio Tesi e Lucio Bontempelli, dirigente scolastico Istituto Comprensivo Niccolò Pisano

 


Allegati:
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli