Vai alla home di Parks.it

Stati generali dell'ambiente, i lavori aperti dall'assessore regionale Cattaneo

"Perdita di biodiversità, uno dei problemi più gravi del nostro tempo":

(Mantova, 14 Giu 19) La conservazione della biodiversità è uno degli elementi chiave della strategia di sostenibilità ambientale di Regione Lombardia.
E proprio di preservazione della biodiversità, di economia circolare e di come conciliare produttività e sostenibilità si è parlato giovedì 13 giugno a Milano, Palazzo Lombardia, nel corso dell'incontro 'Life Gestire 2020 - Stati generali della Biodiversità promosso da Regione Lombardia.

Al convegno, organizzato dall'Assessorato all'Ambiente e Clima, è intervenuto in video messaggio il ministro dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare Sergio Costa e hanno preso parte tutti i tecnici e gli specialisti che lavorano a vario titolo al progetto 'Life Gestire'.

PROBLEMA GRAVE - "La perdita di biodiversità è uno dei problemi più grandi del nostro tempo e anche uno dei meno conosciuti - ha chiosato l'assessore regionale ad Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo durante il suo intervento -. Stiamo cominciando tutti a fare i conti col cambiamento climatico, ma ci sono studi che dicono che i cambiamenti connessi con la perdita di biodiversità, cioè la scomparsa di specie viventi, è un problema che abbiamo anche nella nostra Lombardia e porta con sé rischi ancora più grandi e dunque occorre un'azione mirata di contrasto a questo fenomeno".

L'IMPEGNO ECONOMICO - "In Regione Lombardia abbiamo avviato in maniera sistematica un'azione di tutela della natura e della biodiversità - ha proseguito Cattaneo - e, in particolare, il progetto 'Life Gestire 2020': un progetto europeo che vale 17 milioni di euro e che ne mobilita altri 80, quindi più di 100 milioni nel complesso, utile proprio a sostenere tutte quelle iniziative sul territorio che difendono la rete per la protezione della natura".

VALORE DA PRESERVARE - "La natura è un grandissimo valore - ha fatto presente l'assessore - la dobbiamo difendere e tutelare, ed è responsabilità di ciascuno di noi conservarla intatta per le generazioni future". "La Regione Lombardia e le Istituzioni - ha concluso Cattaneo - hanno il compito di costruire soluzioni realiste che non siano ideologiche, che non impediscano per esempio, lo sviluppo, ma che redano finalmente possibile uno sviluppo sostenibile, uno sviluppo in grado di convivere con la natura e con l'ambiente in modo armonioso. Si può fare attraverso la tecnologia, la creatività dei nostri imprenditori, si sta già facendo e il nostro compito è fare in modo che si faccia sempre di più".

PERDITA DI BIODIVERSITÀ FENOMENO CHE PORTA CONSEGUENZE GRAVI QUANTO CAMBIAMENTO CLIMATICO

Regione Lombardia promuove una nuova strategia integrata dal titolo 'Il percorso della strategia regionale per la biodiversità'. Il progetto è stato presentato oggi, nel corso degli 'Stati generali di Rete Natura 2000', che si sono svolti a Palazzo Lombardia, a Milano. Obiettivo della giornata è fare il punto sulle iniziative messe in campo da Regione Lombardia sul tema della biodiversità, condividendo con i portatori d'interesse e le comunità la strategia regionale per la conservazione della natura e per una promozione della cultura della biodiversità. I lavori sono stati presieduti dall'assessore regionale all'Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo.

IL PROGETTO - Nel gennaio 2016 ha preso avvio il progetto integrato 'Life Gestire 2020', un progetto integrato, di lunga durata e innovativo. Il nuovo 'Life' dà attuazione concreta alla strategia integrata di gestione per l'intera 'Rete Natura 2000' di Regione Lombardia, ha come capofila Regione Lombardia e coinvolge, in qualità di partner, Ersaf, Corpo forestale dello Stato, Fla (Fondazione Lombardia per l'ambiente), Lipu, Wwf e Comunità Ambiente srl, mentre Fondazione Cariplo cofinanzia il progetto. Verranno inoltre coinvolti anche gli enti gestori di 'Rete Natura 2000', che parteciperanno direttamente alla condivisione e attuazione della strategia di progetto.

OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE - 'Gestire 2020' intende garantire il la conservazione della biodiversità, perseguendo obiettivi specifici, tra i quali: migliorare la governance e i modelli gestionali della rete Natura 2000; mantenere e migliorare lo stato di conservazione di habitat e specie; incrementare la consapevolezza e l'informazione delle aree 'Natura 2000'.

'RETE NATURA 2000' - Per Regione Lombardia è un progetto strategico, che consentirà l'investimento di nuove risorse per la valorizzazione di 'Rete Natura 2000' e della biodiversità in Lombardia. La novità di 'Gestire 2020', oltre alla disponibilità finanziaria e alla durata di otto anni, è l'integrazione dei fondi e delle politiche regionali, che consentano di attuare una strategia per il futuro della biodiversità lombarda. Il progetto integrato individua fondi complementari, con cui sarà possibile finanziare alcune azioni per la valorizzazione della biodiversità.
Tra le linee d'azione del progetto vanno ricordate quelle relative al miglioramento dello stato di conservazione di habitat e specie, come ad esempio il ripristino delle torbiere o di pozze per anfibi in montagna, l'attuazione di interventi di connessione ecologica, interventi mirati alla conservazione di habitat necessari alla sopravvivenza degli uccelli delle aree umide, azioni per il contrasto alle specie alloctone, la sorveglianza mirata dei siti e il miglioramento delle procedure di valutazione d'incidenza.

L'esito di un sondaggio ha aperto i lavori della giornata
Una delle tavole rotonde della mattinata, moderate dalla giornalista Tiziana Ferrario. Qui i rappresentanti delle organizzazioni agricole
Si è parlato anche di educazione ambientale, con il video di una scuola di Piubega
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco del Mincio